la bellezza negli occhi di chi guarda – 158

La bellezza è negli occhi di chi guarda l’oggetto.

l’ha detto la presidente della Corte Costituzionale, stiracchiata dalla nostra stampa diversamente faziosa tutta, e ridotta a critica faziosa del governo, per avere ricordato, in un discorso di carattere generale, che nella nostra Costituzione non è previsto lo stato di emergenza.

non vale per la bellezza soltanto, naturalmente: perché, se uno vede merda dappertutto, la merda è dentro la sua testa; ed è il caso del sistema dell’informazione in Italia, che ogni giorno dà un’immagine nauseabonda di noi.

ma noi italiani siamo davvero così?

. . .

ho smesso di commentare la politica italiana ai tempi di questa pandemia, che nella mia provincia ha fatto più morti della seconda guerra mondiale e negli USA più morti che dieci anni di guerra del Vietnam, perché trovo le parole inadeguate alle circostanze.

ma lasciatemi sfuggire dal cuore una frase sola: c’è chi ha approvato poche settimane fa di dare al governo il potere di regolamentare l’emergenza sanitaria con propri regolamenti fino al 30 giugno ed ora lo accusa di violare la Costituzione.

siamo da tempo al manicomio politico in Italia, e spiace soltanto che il Covid-19 non sappia mirare giusto.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...