sottosegretari: ma è Draghi o Crozza? – 92

il governo dei migliori? ma per piacere! possibile che Draghi non abbia il senso del ridicolo?

qualcuno è stato più tempestivo di me su questa piattaforma, e lo cito ringraziandolo:

Lucia Borgonzoni, che nel 2018 ha dichiarato di non aver letto un libro in tre anni, e che nel 2019 ha enumerato il Trentino tra i confini dell’Emilia Romagna, è stata nominata sottosegretaria alla cultura.

aggiungo di mio:

Giuseppe Moles, di Forza Italia!, è sotto–segretario all’Informazione ed editoria; è stato l’anno scorso uno dei 64 firmatari della richiesta del referendum confermativo sul taglio dei parlamentari; è Presidente della Federazione Italiana Pentathlon Moderno e fa parte della Commissione Federale Pubbliche Relazioni della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio della Basilicata, e ci tiene a farlo sapere sulla voce a lui dedicata su wikipedia.

Francesco Paolo Sisto, di Forza Italia!, avvocato di Berlusconi!, è sotto–segretario alla Giustizia: ha aiutato a scrivere come relatore di maggioranza la nuova legge elettorale dell’Italicum del 2015, sì, proprio quella mai entrata in vigore perché dichiarata subito incostituzionale dalla Corte, e anche la riforma costituzionale dopo l’accordo tra Renzi e Berlusconi, quella bocciata a furor di popolo nel 2016.

Stefania Pucciarelli, Lega per Salvini: con un “mi piace” a un commento che invocava i forni per gli stranieri, poteva non esserle negato il posto di sottosegretaria alla Difesa?

e Rossano Sasso, fatto della stessa Lega, poteva non diventare sotto-segretario all’Istruzione? ex-insegnante, che su Facebook cita Dante (secondo lui): Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto; settecento anni dalla morte, e siamo nell’anno dantesco; ma lo stile dovrebbe essere inconfondibile, no? e l’italiano quello del Trecento; ma la frase è pronunciata davvero da Dante, ma in un albo a fumetti, L’Inferno di Topolino del 1949-50, e da allora gira l’Italia, è diventato perfino il titolo di un film di Totò del 1960;

e ho anche dimenticato l’indimenticabile Laura Castelli, 5Stelle, sottosegretaria all’Economia, diploma di ragioneria e la laurea triennale in economia aziendale, diventata famosa per l’incredibile faccia tosta del Questo lo dice Lei, scagliato contro il povero Padoan che cercava di spiegarle che, se aumentano gli interessi sui prestiti che lo stato deva fare sul mercato finanziario, il famoso spread, allora aumentano anche gli interessi dei mutui.

restituisco la parola a Ehipenny:

Non prendo un treno da tre anni! Sottosegretario ai trasporti

Ho la febbre da tre anni! Sottosegretario alla salute.

Non vado in palestra da tre anni! Sottosegretario allo sport

Non chiudo un bilancio in attivo da tre anni! Sottosegretario all’economia

ah, no: a questo ci pensa Draghi.

. . .

capisco che in un governo di coalizione si devono sfogare gli appetiti delle cricche chiamate partiti, ma c’è modo e modo di farlo; qui siamo all’Italia di Crozza.

oppure ad una autentica provocazione dei partiti contro gli elettori, con Draghi che volta la testa dall’altra parte.

forse perché viene la nausea anche a lui?

c’è da restare senza parole e anche da essere molto preoccupati, se questa è l’ultima speranza del nostro paese.

29 commenti

  1. @ fla 25 FEBBRAIO 2021 ALLE 21:50
    La situazione sta diventando molto critica. Se riesce a traghettare il paese per almeno un anno va già bene. Purtroppo se vuoi vincere la battaglia ti scegli i consiglieri e i combattenti migliori. Ma probabilmente la percezione di cosa sia meglio è personale. Quelle persone sono i migliori per quei ruoli e potremo accorgercene soltanto nel tempo.
    Una cosa giusta la sta facendo. Tentare di anticipare il virus e non inseguirlo come abbiamo fatto per un anno. Almeno a parole. La cosa sbagliata che sta facendo è affidare la soluzione definitiva alla Pandemia esclusivamente alla vaccinazione. Sta arrivando il vaccino della Johnson & Johnson in unica dose. Efficacia al 66%, e sinceramente mi aspettavo di più. Inoltre di varianti ormai ne abbiamo sempre di più ogni giorno.

    lui ha fatto questa scelta strana di non scegliere i sottosegretari, ma di farli scegliere ai partiti; con questo si è adeguato ad un procedere illegale che si è affermato negli ultimi anni di partitocrazia putrefatta. la legge – 23 agosto 1988, n. 400 – dice: che i sottosegretari di Stato sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il ministro che il sottosegretario è chiamato a coadiuvare, sentito il Consiglio dei ministri. Prima di assumere le funzioni prestano giuramento nelle mani del Presidente del Consiglio.

    quindi una procedura sostanzialmente diversa dalla riffa e dal bordello a cui abbiamo assistito.

    la loro funzione è quella di coadiuvare il ministro ed esercitare i compiti che questi gli delega. quindi secondo la legge a nessun ministro può essere affiancato un sottosegretario, senza il suo gradimento; e questo dovrebbe porre termine alle grottesche lamentele di chi si lamenta per un sottosegretario che ha concorso a nominare. e in ogni caso, se adesso se lo ritrova nominato, in un momento di distrazione, basta che non gli dia nessuna delega, e la carica diventa puramente onorifica.

    il secondo fattore importante è che soltanto a dieci sottosegretari può essere conferito il titolo di vice-ministro: in questo caso gli viene data una delega dal ministro competente, su proposta del Presidente del Consiglio e approvata dal Consiglio dei ministri, per la gestione di aree o progetti di competenza di una o più strutture dipartimentali ovvero di più direzioni generali e possono essere invitati dal Presidente del Consiglio dei ministri, d’intesa con il Ministro competente, a partecipare alle sedute del Consiglio dei ministri, senza diritto di voto, per riferire su argomenti e questioni attinenti alla materia loro delegata.

    (leggo da wikipedia, naturalmente…)

    quanti sono stati i vice-ministri in questa congerie di nomine?

    è stata rispettata la norma che il numero totale dei componenti del Governo, compresi i ministri senza portafoglio, i vice ministri e i sottosegretari di Stato, non può essere superiore a 65?

    non lo so. leggo che viceministri sono 6 e così suddivisi: 2 M5s (Laura Castelli – viceministro all’Economia; Alessandra Todde – viceministro allo Sviluppo Economico), uno ciascuno a Pd Marina Sereni – viceministro agli Esteri, FI (Gilberto Pichetto Fratin – viceministro allo Sviluppo Economico), Iv (Teresa Bellanova – viceministro alle Infrastrutture) e Lega (Alessandro Morelli – viceministro alle Infrastrutture), ma non so quali sono le materie attribuire.

    quindi Renzi e Salvini sono riusciti a mettere le mani sulle Infrastrutture? avremo il ponte di Messina? ahaha

    in sostanza Draghi sta cercando di tenerli buoni; a me pare non pare la tattica migliore, ma è noto che non capisco niente di politica,

    che stia cercando di anticipare il virus, mi piacerebbe pensarlo, ma ancora non me ne sono accorto; aggiornami, per favore.

    "Mi piace"

    • È quello che dice. Prendere decisioni in anticipo con durata più ampia e dichiarata in anticipo (non più Conte alle 9 di sera). Poi prosegue con chiusure locali come volevi tu (secondo me non funziona). È vero che ha tenuto il sistema a colori (non tanto utile). Ormai abbiamo l’arancione rafforzato, l’arancione scuro e l’arancione pesante. Possiamo dire che questo sistema a colori è diventato 50 sfumature di arancione? Nostalgia di Trump?

      "Mi piace"

      • no, nessuna nostalgia di Trump… tu? 🙂
        se puoi ricordare, tra la Clinton e Trump io mi sarei rifiutato di votare a suo tempo; pensavo che Trump non sarebbe stata la fine del mondoe la Clinton quasi peggio; a novembre 2020 avrei però votato Biden, e però so bene che Biden sarò soltanto un Trump un poco più presentabile…

        venendo a noi: Draghi ha detto che gli annunci delle misure devono essere dati con un certo anticipo; questo significa in pratica giusto il contrario di quel che pensi tu, cioè farle slittare ancora più avanti; non mi pare che Draghi abbia enunciato la politica di prendere i provvedimenti necessari sulla base di sensate previsioni e non di dati di fatto negativi già realizzati. peccato.

        non so se hai visto che ho perfezionato la mia idea delle differenziazioni locali molto spinte dei provvedimenti e ho aderito all’idea lanciata da un gruppo di scienziati delle zone verdi o virtuose… – ma perché dici che non può funzionare?

        buona, buonissima, la battuta su cinquanta sfumature di arancione… mi piacerebbe rubartela… 😉 🙂 🙂

        "Mi piace"

        • Sembra che si ricandiderà nel 2024. Immagino per finire il lavoro iniziato haha.

          Io avevo interpretato che volesse prendere le decisioni giocando d’anticipo. Però in effetti potrebbe anche fare il contrario. Dopotutto è qui soprattutto per salvare l’economia, anche se non metto in dubbio che ci tenga alla vita delle persone, potrebbe anche trovare dei compromessi per nulla piacevoli.

          Qualcosa avevo letto, forse proprio da te, sulle zone verdi. Semplicemente perché queste zone non sono isolate, cioè parlando dell’Italia non c’è un forte controllo. A dire la verità dall’inizio della Pandemia i controlli sono sempre stati a campione. Se guardo ora per strada vedo assembramenti ovunque, 50% a Torino sono senza mascherina o mascherina estetica (sul mento sempre). La gente ha preso la bella abitudine di stare sul bordo del marciapiede o davanti al portone per fumare. Se devo giudicare la capacità di questi specimen bipedi direi che l’isolamento delle zone verdi ce lo scordiamo senza polizia ai confini. Più che zone verdi servirebbero controlli con arresti o multe alte per violazioni plateali delle minime norme di sicurezza (non dico quelle leggere, che al massimo si meritano un insulto).

          Vedo però che Draghi in vista dell’estate (anche lui per salvare Ferragosto?) pensa al passaporto vaccinale. Se ti vaccini potrai girare liberamente per l’Italia, forse Europa. Senza garanzie di proteggere gli altri, basta però che fai acquisti.

          Ti concedo il copyright delle “50 sfumature di arancione” haha

          "Mi piace"

  2. Draghi è stato chiamato per aggiustare i bilanci al servizio della finanza, non a caso è stato acclamato dai giornali/TV degli speculatori finanziari (gruppo GEDI, Cairo editore, Mediaset). Come sostenevano molti “complottisti”, non è qui per salvare l’Italia e tantomeno gli italiani(che presto se la prenderanno in culo, e inizieranno ad odiarlo), questo dovrebbe essere chiaro…e purtroppo tutto torna.

    Forse Cossiga non si sbagliava poi tanto a definirlo “vile affarista”, che “svenderebbe (o distruggerebbe, aggiungo io) quel che rimane” dell’industria italiana, pur di far quadrare i bilanci in maniera spicciola e sbrigativa, senza alcuna visione di futuro(del resto il futuro economico dell’Italia mi pare che sia assente dai programmi del governo…. a parte le riforme richieste dall’Europa, che però da sole non determinano un progetto economico concreto). Ovviamente i complici politici, sia di destra che di sinistra, sono anche peggio!

    "Mi piace"

    • non sono assolutamente d’accordo prima di tutto con questo tono della critica.

      ho già esaminato questo modo di diffamare Draghi, e non mi ripeto: https://corpus2020.wordpress.com/2021/02/19/draghi-e-la-crociera-del-britannia-84/

      nota bene che io sono critico di Draghi e probabilmente lo sarà sempre di più, ma non così, per favore!

      e diciamola tutta: questi sottosegretari sono il ritratto di un’Italia putrefatta politicamente: chi li ha votati? il gregge che va ancora a votare, a comando, per esprimere il suo consenso a un parlamento incostituzionale.
      va bene mettere alla gogna questa gentucola ignorante spedita a governare il nostro stato, ma non accetto critiche da chi è andato a votare e ce l’ha mandata.
      ci ha votato dovrebbe cospargersi il capo di cenere e maledire se stesso, altro che lo specchio che si ritrova davanti.

      "Mi piace"

      • “va bene mettere alla gogna questa gentucola ignorante spedita a governare il nostro stato, ma non accetto critiche da chi è andato a votare e ce l’ha mandata.”

        Però diciamola tutta, chi ha votato nel 2018, ha dato la maggioranza relativa dei voti a un M5S che all’epoca era un acerrimo critico del sistema finanziario che Mario Draghi rappresenta. Oggi queste persone hanno tutto il diritto di sentirsi tradite dal M5S (mentre non possono dire altrettanto gli elettori della Lega, visto che Salvini si era detto possibilista a Draghi presidente del consiglio, già durante la campagna elettorale 2018).

        "Mi piace"

        • scusa se sarò schietto. ma che razza di confusione è questa?

          se uno fa il direttore della Banca d’Italia o della Banca Centrale Europea o lavora per il Ministero del Tesoro, cioè passa la sua vita a occuparsi di finanza, sì, ma dal punto di vista pubblico, non da quello di finanzieri privati, rappresenta “il sistema finanziario”?

          lasciamo stare gli elettori pentastellati o i leghisti, o i populisti teleguidati nel cervello: non mi meraviglia che facciano di queste confusioni. ma tu?

          "Mi piace"

  3. “Lucia Borgonzoni, che nel 2018 ha dichiarato di non aver letto un libro in tre anni, e che nel 2019 ha enumerato il Trentino tra i confini dell’Emilia Romagna, è stata nominata sottosegretaria alla cultura.”

    …a me sembra un colpo di genio degno di caligola. è l’annuncio pubblico: “l’epoca dei travicello è finita, è arrivato il serpente”.

    "Mi piace"

    • acuto come sempre.

      a me pare che si sono coalizzati tutti dietro una foglia di fico per tentare la resistenza finale.

      colonnelli o generali di origine italiana ne abbiamo in Argentina? potrebbero tornare buoni…

      "Mi piace"

    • pensavo apprezzassi, dopotutto ho solo qualche settimana di ritardo rispetto a te. 🙂
      come ti dicevo, a me piace valutare ed eventualmente criticare quel che fa…: il risultato dipende da lui.
      e su questo rapporto malsano col mondo dei partiti non è la prima volta che lo critico, anche se non in forme così dure sinora.

      "Mi piace"

      • “Ma lasciatelo lavorare”… giusto per ricollegarmi ad un tuo post recente haha.

        Più che l’ultima speranza sembrano una di quelle bande che vanno a rubare le TV nei negozi prima dell’Apocalisse, roba che vedi sempre nei film americani.

        "Mi piace"

        • mi spiace, non attacca, ahaha.

          io dicevo di lasciarlo lavorare per smetterla di criticarlo in base a leggende metropolitane (più o meno) e di valutarlo nel merito. è quello che sto facendo.

          bene o quasi la prescrizione; orrendo questo passaggio; a meno che i ministri non deleghino niente ai sottosegretari, ma in alcuni casi i ministri sono anche peggio di loro…

          mi frego le mani, perché il materiale non manca, ma con lacrime di rabbia agli occhi, questo sì.

          chi sapeva già tutto può anche fare a meno di arrabbiarsi, tanto era già preparato, no?

          "Mi piace"

          • Ma no, io mi riferivo al tuo fabbro. Quello che chiede di lavorare ma non finisce il lavoro nemmeno in 20 anni. Lo fa per finta. Avevo una vicina di casa che al massimo avrà lavorato 5 giorni in 4 anni. Però se la chiamava qualcuno al telefono diceva sempre “Lavoro… lavoro e lavoro”. Because 3 is magic haha.

            Magari sono errori dovuti all’emozione. Su dagli qualche possibilità ancora prima di bastonarlo.

            "Mi piace"

            • ah, ma adesso posti anche i commenti civetta sotto il post sbagliato per portarmi fuori strada…

              il giudizio sul fabbro è definitivo, quello su Draghi esposto qui sopra, no (post aggiornato e quasi raddoppiato con una serie di gustosissime new entry, una più crozzesca dell’altra); o meglio, è definitivo sul punto specifico, ma non è (ancora) un giudizio globale sulla politica delgoverno.

              "Mi piace"

              • No… ma io parlavo in effetti di Draghi quando dicevo di lasciarlo lavorare. Così come dovresti fare col fabbro, anche se poi si lamenterà di lavorare troppo…

                Non proseguo a criticarlo. Lascio fare a te che te la cavi molto bene haha. Però vedremo presto quali attività intendeva chiudere e quali sono quelle che dovranno cambiare radicalmente. Bordelli che diventeranno circoli letterari haha?

                "Mi piace"

                  • La situazione sta diventando molto critica. Se riesce a traghettare il paese per almeno un anno va già bene. Purtroppo se vuoi vincere la battaglia ti scegli i consiglieri e i combattenti migliori. Ma probabilmente la percezione di cosa sia meglio è personale. Quelle persone sono i migliori per quei ruoli e potremo accorgercene soltanto nel rempo.

                    Una cosa giusta la sta facendo. Tentare di anticipare il virus e non inseguirlo come abbiamo fatto per un anno. Almeno a parole. La cosa sbagliata che sta facendo è affidare la soluzione definitiva alla Pandemia esclusivamente alla vaccinazione. Sta arrivando il vaccino della Johnson & Johnson in unica dose. Efficacia al 66%, e sinceramente mi aspettavo di più. Inoltre di varianti ormai ne abbiamo empre di più ogni giorno.

                    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...