fuoriblog dal 27 marzo al 2 aprile 2021 – 139

che i blog servano a discutere è probabilmente soltanto un’illusione ottica, una specie di miraggio, prodotto dal narcisismo (salvo casi davvero fuori dal comune); molto meglio pensare che servano sostanzialmente a scrivere.

non è un caso se i commenti sui blog altrui appaiono polemici e suscitano una vaga irritazione, quando non sono semplicemente servili.

arrivato a questa mesta osservazione, ho ulteriormente ridotto le mie escursioni fuori blog, riducendole all’essenziale.

. . .

.1. SCIENZIATIMATTI, Mini-Hulk! 30 MARZO 2021

corpus2020 30 MARZO 2021 ALLE 9:29 AM
ho provato a ripubblicare sul mio blog questo articolo molto importante e interessante (come sono di solito i vostri), ma non mi risulta possibile, non se se per un blocco mio oppure vostro.

scienziatimatti 30 MARZO 2021 ALLE 10:10 AM
Grazie per aver letto! Non credo di aver messo nessun blocco, a meno che non sia una nuova opzione di wordpress. Comunque ho cercato un po’ tra i menu e non mi sembra di aver visto nessuna opzione a riguardo. Strano!

corpus2020 30 MARZO 2021 ALLE 3:33 PM
problema risolto e ripubblicazione fatta: grazie! probabilmente era un problema momentaneo mio; mi spiace per il tempo fatto sprecare…, ma avevo provato più volte.

. . .

un commento entusiasta ad un mio video Youtube, che è interessante certamente, ma non entusiasma me; probabilmente è un commento di routine: l’autrice è una cantante ed ha un canale dove pubblica sue esibizioni, peraltro molto belle, anche grazie ad una voce davvero speciale; ma comunque un like fa sempre piacere, e di seguito pubblicizzo a mia volta anche un suo video.

Gloria Bonaveri 11 ore fa
Spettacolareeeeeeee!!

bortocal 1 secondo fa
grazie!

bortocal 1 secondo fa
bella l’interpretazione e speciale la voce…

Gloria Bonaveri
Grazie di ♥

. . .

particolarmente ridotto questa volta anche l’apporto di post sui viaggi 2005 nel mio blog parallelo bortoround; in più, non sono normalmente accessibili e potranno essere letti solamente dai link qui di seguito, siccome virano decisamente verso l’autobiografia professionale, con rischi evidenti di grane legali varie, visto che, nelle mail a casa che adesso pubblico, descrivevo la situazione fuori dai denti, .

Mannheim e Berlino – 7 e 10 febbraio 2005 – quando si poteva viaggiare. 112

https://maurobort48.wordpress.com/2021/04/02/friburgo-strasburgo-colmar-cascate-del-reno-lucerna-27-29-marzo-2005-quando-si-poteva-viaggiare-114/

https://maurobort48.wordpress.com/2021/04/02/friburgo-strasburgo-colmar-cascate-del-reno-lucerna-27-29-marzo-2005-quando-si-poteva-viaggiare-114/?preview=true

. . .

Karlsruhe – 13 marzo 2005 – quando si poteva viaggiare – 113

. . .

Friburgo, Strasburgo, Colmar, cascate del Reno, Lucerna – 27-29 marzo 2005 – quando si poteva viaggiare. 114

2 commenti

  1. Ciao Mauro ho appena visto il video! Con una giornata così sulle montagne sopra la valle dei re, sono già contenta. È molto bello, io avevo dipinto un deserto di dune ondeggianti al tramonto. Nulla a che vedere con questo. Anche la contrattazione è stata interessante.
    Non sono entusiasta di quello che hai scritto seppure per me sia abbondantemente vero. E va be’, per me c’è un periodo di stanca generale notevole. Non dipende dagli articoli che scrivi, senza sviolinarti. Sono sempre approfonditi e interessanti. Poi alterni con i viaggi. Io ho avuto il mio solito tran tran. Oggi di nuovo nella st-ridente valle dove ancora vivo.
    Certo non sei capitan tentenna, questo, a quanto pare, crea qualche mollusco contagioso.
    A proposito ce l’ha una mia nipotina! Provengono dal virus del vaiolo. Sono fastidiosi e tocca curarsi. Una m…da. Le cure creano bruciori e come sai i bambini non sopportano il dolore. Tra poco vado per distrarla mentre la mamma la medica. Si impiega un’ora. Non è grave passerà.
    C’è molto nervosismo intorno, non voglio dire parolacce. Qui in paese un uomo due giorni fa girava nudo per il paese. Qualcuno, carabinieri credo, avvertito, è arrivata l’ambulanza ricovero per Tso. Hanno molto lavoro gli psichiatri! L’assunzione di oppio o altro crea dipendenza, il popolo si gode molte ore la TV al modico prezzo di un abbonamento annuale, tramite bolletta luce. Io non la guardo, ma pago lo stesso. Non sono dipendente, ma semplicemente sciocca.
    Ora vado leggerò con calma i tuoi articoli.
    A proposito della canzone, lei è bravissima ma la profonda malinconia con cui la cantava Luigi Tenco è irripetibile. Che storia, a proposito, la sua e quella di Dalila.
    Ti faccio i miei auguri di “Serene feste” con la rosa di Sharon🌸 che cresce nel deserto algerino. La Natura ci sorprende sempre. Ciao, ti abbraccio forte🙅

    "Mi piace"

    • quanti temi, in questo commento, che ne vale dieci!

      e intanto parliamo del malessere che tutti abbiamo attraversato e stiamo attraversando, e non c’è niente di strano se estende le sue spire anche qui… – quello che racconti tu, concretamente, è un altro segno di un momento duro per tutti: la primavera da un lato, una primavera anche violenta che ci sconcerta; dall’altro l’isolamento: e forse il nostro inconscio coglie il mix, che non è casuale; e una primavera così ci destabilizza tutti.

      abbonamento alla TV: lo devi pagare per il solo fatto di possederne una; legge grottesca (non che sia sciocca tu): meglio la Germania, dove tutti comunque devono pagare una tassa sulla comunicazione via etere, ed è la stessa per tutti, fosse anche soltanto un’autoradio o un pc.

      la nipotina… non ho capito bene che cosa le è successo, ma per fortuna non sembra cosa grave.

      grazie per l’apprezzamento per il video mio; a forza di riceverne, comincio ad apprezzarlo anche io, ehhe

      da ultimo la canzone di Tenco come eseguita nel video che ho linkato: è stato trasposto al femminile, ma l’operazione dissesta la canzone non poco;, le parole la rendono una canzone tipicamente maschile; alcune cose dette non si adattano bene ad una donna. e questa trasformazione porta anche alla conseguenza che la canzone, cantata al femminile, è molto più esasperata nei toni sentimentali; un uomo accenna con discrezione alla sua condizione di malessere amoroso; una donna non può farlo senza dissestare l’intera storia in tono molto più gridati.

      sulla storia atroce di Tenco e Dalida: terribile.
      https://corpus15.wordpress.com/2017/01/07/luigitenco-cinquantanni-dopo-7/

      auguri anche a te, per domani!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...