l’asino bolso: l’impossibile immunità di gregge, la scottix, Renzi e altri mercenari politici, i radicali – 193

tre o quattro notizie al risveglio, tre o quattro notizie per il risveglio.

. . .

via che crescono le vaccinazioni, cresce la disponibilità dei nostri media a dire che l’immunità di gregge nel caso del covid è impossibile comunque da raggiungere. le vaccinazioni non servono a fermare la pandemia, ma a ridurla (salvo strane nuove varianti) e soprattutto a ridurne le conseguenze; poi ci dobbiamo rassegnare ad uno scenario in cui il virus continuerà a vivere tra noi, ma con quali conseguenze non ci è ancora del tutto chiaro. lo spiega molto bene Antonella Viola, immunologa:

Immunità di gregge […] significa […] bloccare di fatto la circolazione del virus.  […] All’inizio […] si era calcolato che si sarebbe potuta raggiungere […] vaccinando circa il 70% della popolazione. Però […] la soglia del 70% è credibile se si considerano vaccini con efficacia al 100%. Con vaccini con efficacia minore, la soglia percentuale dell’immunità di gregge deve necessariamente salire. Poi […] il virus è cambiato. La variante inglese è molto più trasmissibile. […] Non ci basterebbe più vaccinare il 70% della popolazione, anche con vaccini efficaci al 100%, ma dovremmo vaccinare l′80%. Se arriveranno varianti più trasmissibili, la soglia dovrà salire. […] Se aggiungiamo che i vaccini non sono efficaci al 100%, dovremmo arrivare a vaccinare il 100% delle persone per raggiungere l’immunità di gregge e questo sappiamo già che è impossibile. […] Per i bambini attualmente il vaccino non esiste, una buona percentuale […] che non si vaccinerà, una percentuale di persone che per una serie di motivi non potrà essere vaccinata, un’altra percentuale di persone nella quale i vaccini non funzioneranno, penso agli immunocompromessi, ai sottoposti a terapie immunosoppressive. Per tutta questa serie di motivi l’immunità di gregge non potrà essere raggiunta”. ma abbiamo le persone fragili che sono protette, se anche il virus circolerà non sarà un grosso problema. Dobbiamo abituarci all’idea che il virus continuerà a circolare, ma una volta che tutti saremo stati o contagiati o vaccinati, una successiva esposizione al virus molto probabilmente sarà una cosa tipo un’influenza e niente di più grave, a meno che il virus non cambi continuamente le sue caratteristiche.

. . .

la nostra stampa è irresistibilmente attratta dagli equilibri del potere: quelli sociali o politici veri non le interessano per nulla; e così eccola a minimizzare il risultato delle elezioni in Scozia, soltanto perché per il sistema elettorale gli indipendentisti che vogliono tornare nell’Unione Europea, hanno mancato di un seggio la maggioranza nel parlamento locale, 64 su 129, trascurando il fatto – piuttosto fastidioso per chi la controlla – che 9 seggi sono comunque andati ai Verdi locali, che condividono l’obiettivo di un nuovo referendum, ed altri 4 ai liberal-democratici, comunque europeisti (ma non so che cosa pensano dell’indipendenza); gli unici convinti unionisti, i conservatori, hanno 31 seggi su 129.

sembra dunque che ci sia una maggioranza abbastanza netta di scozzesi che vuole uscire dal Regno Unito: in attesa di conoscere le percentuali dei voti, in quel parlamento sono 73 contro 56, e forse 77 contro 52, e non sappiamo bene che cosa voterebbero i laburisti.

ma la Scottix non suscita particolari simpatie in Italia, si direbbe: forse per un’assonanza un po’ sgradevole?

la vera domanda rimane, come per la Catalogna, se possono decidersi secessioni con maggioranze risicate; solo che questa non lo sembra proprio.

quindi la questione scozzese si riapre con queste elezioni, non si chiude, come vorrebbe farci credere qualche quotidiano filo-conservatore nostro.

e se la secessione scozzese servisse anche a risolvere il problema nord-irlandese? se l’Ulster fosse associato alla futura Scozia indipendente, piuttosto che all’Inghilterra? non sarebbe così irragionevole se l’uscita della Scozia portasse con sé anche l’uscita dell’Ulster…

quanto al Galles tuttora laburista e a London, lasciamo tempo al tempo…: se rientrassero tutti, lasciando l’Inghilterra rurale in una specie di limbo, come una maldigerita Svizzera?

. . .

e la disputa grottesca tra gli USA e l’Unione Europea?

quelli liberalizzano i brevetti, ma non mollano i vaccini.

gli altri rispondono, noi rispondiamo: liberalizzate i vaccini, invece!

ma non molliamo i brevetti…

mercanti contro mercanti, capitalisti contro capitalisti: il trionfo universale del capitalismo non elimina i conflitti, anzi li moltiplica e li rende più pericolosi.

. . .

il mercenario: un uomo disgustoso, al servizio di ogni potere, un lacchè pronto a qualunque livrea, a qualunque intrigo, colto a tramare con un esponente dei servizi segreti al di fuori di ogni ruolo istituzionale suo e di quell’agente losco per sua natura…

naturalmente denuncia la cittadina che l’ha filmato per violazione della sua privacy di uomo pubblico.

eh no, non è normale affatto che i servizi segreti si mettano al servizio del politico di turno al di fuori da ogni ruolo istituzionale, suo e loro.

e non è normale, semplicemente, Renzi.

e neppure il paese che lo sopporta.

possibile che non si possa escludere dal parlamento chi ci sta senza rispettare il vincolo della disciplina ed onore richiesto dalla Costituzione ai rappresentanti del popolo?

poi, continui pure a fare la sua politica levantina e gli si garantisca piena libertà di parola, cioè di continuare a farsi del male del solo: siamo in paese libero!

ma vorremmo essere soprattutto in un paese libero dalle mafie, anche quelle politiche.

. . .

e, a proposito di mercenari politici, che dire del nuovo Partito Radicale, quello da cui perfino al Bonino se ne è andata, che raccoglie firme per un referendum sulla giustizia assieme a Salvini?

ma in fondo è la stessa notizia di prima: anche Renzi è al servizio di Salvini: peccato che l’asino sia comunque bolso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...