covid: dove stanno gli untori del green pass? – 332

in questo paese storicamente fascistoide il clima sta degenerando rapidamente, ed è ufficialmente aperta la caccia agli untori del covid, che sono oramai additati al pubblico disprezzo, e sono coloro che non si vaccinano (a volte perché possono permettersi ragionevolmente di farlo, essendo pensionati, con ridotti contatti sociali e attentissimi ad ogni tipo di precauzione): in particolare se ultrasessantenni, perché l’odio sociale contro i vecchi è sempre pronto dalle nostre parti, a differenza che in altre culture, e mi chiedo come mai la categoria non sia difesa dal progetto di legge Zan.

il disprezzo del diritto costituzionale all’autogestione del proprio corpo e della propria salute è il fondamento stesso della democrazia, ma alla guida della canea mediaticamente urlante si distinguono i fanatici scientisti di sinistra, che rinnegano la scienza della probabilità, del dubbio e della ricerca aperta, per schierarsi a favore di un’idea di scienza dogmatica e assolutista, che non è democratica, e ha i propri padri spirituali vuoi nel dogmatismo pseudo-aristotelico del Seicento, vuoi nel positivismo acritico marxista-leninista, vuoi negli esperimenti nazisti del dottor Mengele.

invece, sapendo, da Popper in poi che ogni paradigma scientifico è una verità provvisoria che attende solamente di essere smentita, io sono orgoglioso di fare parte della minoranza, sempre più sparuta e presto anche probabilmente perseguitata, di chi crede alla scienza vera.

una scienza che non è al servizio dei Bezos, dei Musk, dei Gates, che fanno passare per successo scientifico l’abominio ecologico delle loro sparate nello spazio e altrove.

una scienza che non è serva del potere, altamente sospettata di avere creato essa stessa la pandemia che ci soffoca e che per affrontarla ha scelto la via più speculativa e redditizia in termini capitalistici, quella di presunti vaccini che hanno tassi di insuccesso elevati, che devono inseguire senza fine un virus variabile, incattivendolo, che hanno bloccato ed impedito ogni via di ricerca alternativa più sensata e non accetta neppure un ridimensionamento provvisorio e limitato della socialità malata nella quale viviamo, come ha saputo fare la Cina, che luminosamente rimane esente dalla pandemia, dichiarando al mondo dove stanno una cultura e una organizzazione sociale effettivamente favorevoli alla vita umana.

. . .

ma da noi, via via che si profila la catastrofe ampiamente prevedibile di un modello di risposta sbagliato, cresce lo schiamazzo per nascondere le vere responsabilità e creare un isterico marasma di accuse senza senso.

untori non sono gli scervellati scimmioni scesi in piazza a festeggiare assurde vittorie calcistiche, istigati dai media e dalle somme autorità che hanno dato il pessimo degli esempi.

untori non sono coloro che viaggiano istericamente e non sono viaggiatori veri, ma ricercatori compulsivi di luoghi di baldoria alla moda.

untori non sono coloro che al governo hanno ritardato e ritardano provvedimenti necessari, perché incapaci di far fronte con gesti razionali alle pressioni degli interessi scatenati.

colpevoli non sono i grandi luminari degli ospedali, a cui non hanno fatto specie i nostri 93mila morti da settembre ad oggi, perché non hanno intasato i reparti e sono morti ordinatamente, senza disturbare troppo il loro quieto vivere.

untore è chi non si adegua a questo insieme di balle, chi vede lucidamente arrivare il tracollo dei miliardi buttati dietro agli speculatori di Big Pharma e l’esasperazione di folle inferocite ridotte in stato confusionale, ed oggi agitate per una paura che appare assurda.

perché se una parte così importante della popolazione è vaccinata con due dosi, e siamo oltre la metà, e dal conto dobbiamo togliere i bambini e i pre-adolescenti, gli ammalati che non si possono vaccinare, pena rischiare di rimetterci la pelle, com’è che tutti ci vogliono fare credere che la nuova variante ci metterà in pericolo, dicendo contemporaneamente però che il vaccino la ferma?

. . .

l’amico fla mi segnala una nuova cura che sembrerebbe particolarmente efficace: Isaiah Arkin, biochimico della Hebrew University, spiega in un’intervista a The Time of Israel una nuova cura, per ora sperimentata soltanto in vitro, con la combinazione di un anti-aterosclerosi, un antitumorale e un anti-Hiv, che “hanno mostrato di poter proteggere le cellule dall’attacco del virus con un’efficacia vicina al 100%, il che significa che quasi il 100% delle cellule sopravviveva nonostante fosse infettato” da Sars-CoV-2.

non prendono di mira la proteina spike” del Sars-CoV-2, “ma altre due proteine che difficilmente cambiano con lo sviluppo di varianti”.

non abbiamo ancora certezze, ovviamente, fino a che non comincia una sperimentazione clinica reale. però la scienza vera è questa, che fa ricerca senza clamori e senza pretendere di dare indicazioni politiche.

ma queste ricerche verranno oscurate mediaticamente, non si investirà su di loro, visto che si tratta di medicamenti già esistenti che non garantiscono i profitti di nuovi brevetti, e soprattutto non hanno bisogno di essere universalmente diffusi, ma avranno un uso più ridotto, soltanto nei casi di effettiva necessità.

ma questa non è scienza? sì, questa è vera scienza, ma non scientismo dogmatico, fanatico, aizzante.

sì, il delirio scientista va fermato, ma il primo che dice che sono contro la scienza, lo mordo.

e a chi propone di estendere il green pass anche ad attività fondamentali per la sopravvivenza, come il lavoro o i trasporti, dico: ok, ma sulla base di uno screening di massa gratuito, che distingua davvero chi è socialmente rischioso di contagiare e chi no, e che in questo paese non si è mai visto – anche se abbiamo un ministro della Salute di Liberi e Uguali.

. . .

ed ecco i dati di oggi sui morti da covid in Italia (riferiti a ieri):

20 luglio 2020morti di Covid: 13

20 luglio  2021morti di Covid: 10

dov’è la catastrofe imminente? sto aspettando di vederla, con mente aperta e pronto ad ogni ritrattazione.

siamo già a tre settimane dall’inizio dell’allarme per la variante Delta e per ora non si vede quello che oramai dovrebbe succedere, a stare alle versioni più angoscianti.

è vero che negli ultimi tre giorni i morti 2021 sono passati da 3 a 7 a 10, ma pare un po’ prematuro dire se si tratta di una tendenza; l’anno scorso negli stessi giorni erano passati da 14 a 3 a 13, quindi erano di più.

e anche la media settimanale dei morti vede ora una situazione decisamente migliore quest’anno dell’anno scorso:

2020: totale dei morti degli ultimi 7 giorni 91; media : 13 (esattamente come il giorno precedente)

2021: totale dei morti degli ultimi 7 giorni 76; media: 10,9 (-1,4 rispetto ad ieri)

e nessuno mi accusi di essere incoerente: io sto semplicemente ai numeri, che hanno la capacità di farmi cambiare anche idea, se occorre.

18 commenti

  1. Interessante la notizia di una possibile nuova cura al covid con 3 farmaci esistenti e non sviluppati all’uopo. Questo, a mio parere, non significa che non ci saranno guerre sui brevetti o che Big Farma non riuscirà a lucrarci. Si instaureranno meccanismi diversi e forse la torta se la spartiranno piu soggetti rispetto a quanto avviene oggi con i vaccini. Esistono organizzazioni che brevettano di tutto e non vedo perchè non possano brevettare una semplice composizione di 3 farmaci. La prima grossa multinazionale che uscirà con questo farmaco investirà molto in promozione e immagine e tutti vorranno l'”originale”.

    "Mi piace"

    • il fatto è che notizie di potenziale cure alternative ai vaccini ne escono quasi tutti i giorni; in contemporanea a questa ne ho letto anche di una in Italia; ma i governi non ci investono su, la ricerca rimane affidata a degli sforzi individuali, e non si può neppure escludere qualche eccesso di entusiasmo.
      però personalmente resto convinto che la vera strada sia questa.

      è però altrettanto chiaro che le cure specifiche si rivolgono a chi si ammala, e dunque restringono enormemente la platea dei consumatori e dei relativi guadagni.
      vuoi mettere che profitti si realizzano con dei vaccini da somministrare a tutti? e non in una dose sola, ma multiple?
      uno schianto…

      "Mi piace"

      • È questo il problema principale di tutta la faccenda. Le cure esistono già dall’inizio o quasi. E sono ben documentate. Il gruppo terapia domiciliare Covid 19 costituito da medici che curano in coscienza senza seguire i dettami assurdi che prevedono la vigile attesa, cura un gran numero di persone. Perfino il più illustre virologo del mondo, Raoul, afferma che si può curare il covid con medicinali a basso costo e facilmente reperibili. Ed ecco appunto il problema…

        Piace a 1 persona

  2. Io non ho più parole. Siamo nelle mani di burattini che si agitano senza nemmeno sapere cosa fanno e probabilmente senza sapere chi muove i loro fili.
    Fino a dove arriveranno? Nella mia famiglia c’è un posto di lavoro che probabilmente andrà perduto per il non cedere a un ricatto dittatoriale.
    Parliamoci chiaro, se la mortalità per questo virus fosse anche solo del 10percento e colpisse indistintamente, correrei il rischio di inocularmi una terapia sperimentale. Ma qui si parla di una mortalità dello 0.05 percento, e su soggetti debilitati (nonostante le cure negate che già esistono). E non parliamo degli effetti avversi.
    Scusami, sono nauseato da ciò che stanno facendo.

    "Mi piace"

    • anche io.
      e sconvolto dal fatto che i protagonisti di questi eccessi sono a sinistra.
      mi domando come sia possibile che la sinistra sia diventata in larga parte la longa manus acritica della gestione capitalistica e speculativa della salute…

      "Mi piace"

      • La sinistra sembra aver fatto il giro ed essere passata a destra. Ma credo che ormai non esistano più sinistre, destre, ideologie di partito o altro. Esiste solo il Potere dei Soldi (e voglio sperare che il problema sia solo questo, altrimenti dobbiamo tirare in ballo il “Male”).

        Piace a 1 persona

        • il problema è che la destra è rimasta a destra, mica si è spostata a sinistra; solo che lì sa fare il suo mestiere molto meglio.

          quanto all’ultra-sinistra, vive sulla luna: del virus non si occupa, ma solo delle tre cose in croce che sono il suo piccolo patrimonio di dogmi: la TAV, Genova, gli immigrati e le fantomatiche rivoluzioni nel mondo, che sono poi l’equivalente dei miracoli cattolici.
          sono i nuovi Testimoni di Ge(n)ova…
          quadro globale devastante,

          Piace a 1 persona

          • Il problema principale è l’economia in bilico. Se non torna tutto come prima subito… crollerà tutto. La Cina ha fatto un +13% di PIL ed è lanciata verso il dominio.

            "Mi piace"

            • a me pare che se lo meriti.

              sono sicuro che la nostra strada occidentale ha come sbocco il crollo. d’altra parte noi occidentali non siamo cinesi: secoli di esaltazione dell’individuo devono che portare alla catastrofe della società. manca il senso sociale.

              "Mi piace"

  3. Non ti puoi spostare, non puoi comprare cibo, non puoi andare al lavoro, non ricevi stipendio o indennità alcuna… ma il vaccino non è obbligatorio. Ma sul serio?

    "Mi piace"

    • be’, dai, ho sempre il mio orto e i miei polli a km zero; peccato solo che l’annata sia particolarmente infausta anche dal punto di vista alimentare, ed è già anto se riesco a sfamare soltanto me stesso… 😦

      "Mi piace"

  4. Adesso si sono messi a contare i non vaccinati dai 12 anni in su, e vorrebbero far vaccinare più ragazzi possibile come precondizione per la scuola in presenza da settembre… stasera ho sentito Zingaretti dire “chi invita i ragazzi a non vaccinarsi è come se li spingesse alla diserzione”. Alla diserzione? A questo siamo arrivati, e temo sia solo l’inizio. Hanno puntato il dito sugli over sessanta, poi leggo i numeri sullo stesso giornale che fa il titolone, e nella stessa fascia si è vaccinato più dell’80%… ma quante balle devono continuare a sparare? Stasera titolone “aumento esponenziale”. E grazie al cavolo, ieri avevano fatto 89.000 tamponi, oggi più di 200.000, per forza che i numeri assoluti aumentano! E poi siamo sempre lì, se anche i contagiati aumentano ma non si ricoverano, non sarà meglio? Bho. Comunque mi prenderanno per sfinimento, mi vaccinerò così potrò sparare anch’io sui non vaccinati.

    "Mi piace"

        • Vuoi lo Sputnik? Vieni a San Marino! Gira voce che pagando bene vaccinino anche gli italiani.

          “In queste settimane nella Repubblica prosegue intanto il “pellegrinaggio” dei turisti vaccinali: chiunque, purché non sia italiano, può acquistare per 50 euro le due dosi di Sputnik con l’obbligo di soggiornare tre giorni per ogni seduta. Oltre 1000 le somministrazioni con prenotazioni fino a fine agosto. I cittadini di San Marino che hanno ricevuto Sputnik però non possono usufruire per ora dei vantaggi del ‘green pass’ europeo poiché il vaccino non è stato approvato dall’Ue.”
          Da un’articolo di Skynews della settima scorsa.

          Piace a 1 persona

        • fai bene, ad aspettare, per quel che può valere il mio parere di ignorante; tieni anche conto che oltre agli anticorpi, misurabili, hai una memoria a lungo termine in non so bene quali cellule T-qualcosa…
          sullo Sputnik: sicuro che funziona? i russi stessi non si fidano e si vaccinano poco… (e dicono che si vede…).
          poi vedo che ijkijk ti ha fatto anche presente che non è riconosciuto e quindi non risolve certi problemi pratici; ma forse tu vuoi aspettare, speranzoso, che l’UE riconosca lo Sputinik come valido; ma per questo bisognerà vedere come si svilupperà l’attuale guerra fredda con la Russia, evidentemente….
          insomma, in bocca al lupo, con tutto sto casino, spara nel mucchio e spero di avere mirato al meglio.

          "Mi piace"

          • lo Sputnik usa la stessa tecnologia dell’Astra Zeneca, con 2 adenovirus umani suddivisi per le 2 dosi invece di un adenovirus dello scimpanzé. A un certo punto si parlava di combinare i due AZ e Sputnik.

            Molti commenti degli inglesi indicano l’AZ come un coronavirus depotenziato giusto per capire che tipo di consenso informato viene fatto.
            Sia mRNA che vettore adenovirus sono tecniche relativamente nuove. Rispettivamente circa 10 anni e 20 anni.

            Sta rientrando dalla finestra anche Sanofi. Aveva fallito i trials ma sembra che siano riusciti ad avere dati migliori tanto da farsi quasi approvare dall’EMA. Si spera senza manipolazione dei dati…

            Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...