16 agosto: morti da covid 2020-2021; la pandemia è mediaticamente finita (ancora una volta!) – 386

il fisico Battiston – un fisico? sì, ma definito esperto del monitoraggio dei numeri legati al Covid – dice, sulla base dell’analisi dei contagi, che l’Italia in autunno sarà fuori dalla pandemia (almeno a stare al titolo delL’inkiesta, quotidiano online al servizio di Calenda, e dunque vaccinista oltranzista); in ogni caso i media hanno deciso che è già così e di parlare d’altro; non si capisce se è il pubblico oramai stanco di questa deprimente informazione, oppure se sono loro a guidare la noia e il disinteresse del pubblico.

in ogni caso a me pare che Battiston qualche ragione ce l’abbia; infatti cita dei dati convergenti con quelli che ho usato io ieri – limitandomi all’andamento del numero dei morti -, per dire in realtà soltanto, in maniera un po’ più seria del titolista, che la quarta ondata (Battiston la definisce piuttosto la terza, anche in questo d’accordo con me) dovrebbe avere un andamento molto più blando della seconda.

io, pur aspirando a fare il Nostradamus, non mi spingo fino a previsioni un tantino azzardate come le sue, ma l’andamento più contenuto dei contagi, in questa ripresa 2021 rispetto a quella 2020, è un fatto, se si prende come punto di riferimento per i due anni rispettivamente il referendum del 22 settembre nel 2020 e i festeggiamenti per gli europei di calcio del mese scorso; in fondo al post, pubblico stavolta la tabella che conforta le mie previsioni.

ma vengo ora a quelle di Battiston, molto simili nell’analisi del presente – ma alquanto avventate, comunque, almeno a parere mio, per il futuro.

. . .

«Gli ultimi dati confermano che la curva cresce ma rallenta», dice il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità; ma non è vero: in verità, guardando ai morti, io direi non che rallenta, ma che il suo aumento è molto meno rapido di quello dell’anno scorso.

guarda ai contagi: intorno ai 7.000 al giorno; ma, anche mettendosi da questo punto di vista, Battiston dice (in maniera convergente con la mia analisi): «L’incidenza ha smesso di scendere e ha ripreso a salire a fine giugno. Il ritmo di crescita, sia pure esponenziale, è tre volte minore di quello che ha caratterizzato la seconda ondata (ottobre 2020) e mostra segni di rallentamento».

il primo elemento decisivo di questi aspetti positivi, o almeno meno negativi, è indubbiamente la diffusione del vaccino: la frazione di ospedalizzati in questa ondata è circa tre volte più bassa della seconda ondata; ed anche quella dei morti, aggiungo io.

La variante Delta è arrivata nel momento in cui in Italia i contagi erano molto bassi. Il tasso e la velocità della crescita dei contagi, infatti, è stato più lento rispetto ad altri Paesi, come Regno Unito, Francia e Spagna. Siamo stati più simili alla Germania.

E poi c’è il fattore stagionale. D’estate stiamo più all’aperto e la gente si distribuisce con maggiore facilità. Non a caso in questa fase l’incidenza dei casi su 100mila abitanti è più elevata in zone come Rimini rispetto alla Lombardia.

La caratteristica della variante Delta è questa: causa una prima fiammata, seguita da un calo e una decrescita.

Se ci sarà una terza ondata – ma la frase è strana: la terza ondata c’è già, più contenuta, ma evidente -, questa riguarderà i non vaccinati; e dunque l’incidenza in termini di ospedalizzati e di morti sarà decisamente minore.

Il 20 agosto, quando saranno passate circa due settimane dall’introduzione del Green Pass, vedremo gli effetti sulla curva epidemiologica.

. . .

l’articolo che sintetizza le opinioni di Battiston si conclude con alcuni numeri:

Il tasso di positività è del 3,5%, in aumento rispetto al 2,8%.

Sono 384 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in aumento di 12 unità.

I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.162, con un incremento di 61 unità rispetto al giorno prima.

quindi sono tutti numeri in crescita, ma contenuti.

una base per dire che questa terza fase potrebbe avere un impatto minore; ma niente di solido per dire invece che la pandemia sta per finire; del resto, a leggere bene l’articolo, Battiston non l’ha mai detto; è L’Inkiesta che gli fa lo scherzetto di mettergli in bocca questa previsione avventata.

ci aspettano ancora mesi incerti: è troppo presto per calare la guardia.

continuo quindi per qualche giorno i miei conteggi; voglio arrivare almeno fino al 20 agosto e vedere anche io gli effetti del Green Pass.

. . .

intanto i numeri dei morti di oggi, a confronto con quelli dell’anno scorso, sono:

16 agosto 2020morti di Covid: 4

16 agosto 2021morti di Covid: 24

la media dei morti degli ultimi 7 giorni continua a crescere molto leggermente, e si avvicina al quintuplo, superando anche oggi nel totale (204) il numero di 200, che non si vedeva dall’1 giugno, nei primi giorni di questa mia rilevazione giornaliera:

2020: totale dei morti degli ultimi 7 giorni 39; media : 5,6 (+ 0,3 rispetto al giorno precedente)

2021: totale dei morti degli ultimi 7 giorni 214; media: 30,6  (0,3 rispetto ad ieri).

. . .

ed ecco la tabella comparativa tra 2020 e 2021 che mette meglio a fuoco l’andamento più contenuto di questa quarta (o terza) ondata se la commisuriamo non allo stesso periodo dell’anno, come ho fatto sopra, ma avendo come punto di riferimento i due fattori sociali che hanno contribuito a scatenarla in maniera determinante (referendum 2020 ed europei di calcio 2021):

giornonumero mortimedia morti
ultimi 7 giorni
giornonumero mortimedia morti
ultimi 7 giorni
2020
22 settembre
14152021
12 luglio
1315,6
23 settembre 2016,113 luglio 2015
24 settembre 2317,614 luglio 2316,3
25 settembre 201915 luglio 915,7
26 settembre 171816 luglio 1113,7
27 settembre 1718,317 luglio1313,9
28 settembre 1618,1
18 luglio
313,1
29 settembre 2419,619 luglio712,3
30 settembre232020 luglio1010,9
1 ottobre2420,121 luglio2110,6
2 ottobre 2320,622 luglio1511,4
3 ottobre 272223 luglio1712,3
4 ottobre 1822,124 luglio511,1
5 ottobre 1622,125 luglio711,7
6 ottobre 2822,726 luglio2213,9
7 ottobre 1221,127 luglio2415,9
8 ottobre 2223,628 luglio1515
9 ottobre 2824,329 luglio1915,6
10 ottobre 2924,630 luglio1815,7
11 ottobre 2625,731 luglio1617,3
12 ottobre39291 agosto517
13 ottobre 4130,92 agosto2317,1
14 ottobre 4332,63 agosto2717,6
15 ottobre 8341,34 agosto2118,4
16 ottobre 5545,15 agosto2719,6
17 ottobre 4747,76 agosto2420,4
18 ottobre 6953,97 agosto2221,3
19 ottobre 4354,48 agosto1122,1
20 ottobre 73599 agosto2222
21 ottobre 12777,610 agosto3122,6
22 ottobre 13685,111 agosto3124
23 ottobre 9190,312 agosto3024,4
24 ottobre 151105,113 agosto 4527,4
25 ottobre 128113,614 agosto 3429,1
26 ottobre 141123,315 agosto 1930,3
27 ottobre 221142,116 agosto2430,6

15 commenti

  1. Il virus non fa più “sharing”? Menomale. Però dai che nel peggiore dei casi se anche dovesse tornare non verremo abbandonati aggrappati al carrello di qualche aereo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...