arrabbiarsi – borforismi 87

l’ira ha indubbiamente qualcosa a che fare con una sopravvalutazione dell’io; quindi le religioni che cercano di ridimensionarlo, come il buddismo, la riducono, e anche il cristianesimo, per qualche aspetto.

ma l’ira ha qualcosa a che fare anche con il Super-Io, cioè col senso del dovere, alcune volte chiamato Dio; e questo è difficile sopravvalutarlo ancora di più.

per questo chi crede in qualcosa è più portato ad arrabbiarsi del cinico che non crede a nulla, e questo vive molto meglio.

14 commenti

  1. Non siamo affatto tutti tenuti a saperla ho preso la frase finale

    “non ci sarà liberazione per chi desidera il martirio.” e sono andata avanti arrivando a Dante… Adesso dimmi pure tranquillamente che ho sbagliato . Magari Giò intendeva ben altro. In questo caso sarà un altro errore mio. Mi scuso sinceramente con entrambi. Grazie

    "Mi piace"

    • va be’., ma non mi sembra certo una citazione di Dante…
      chiediaisassi non ha protestato, quindi con lui non ti devi scusare. del resto neppure con me ti devi scusare; basta solo spiegare, e ho già detto altre volte – qui ripesco davvero il mio vecchio mestiere di professore – che chi scrive non deve soltanto ascoltare quel che gli detta il cuore, ma deve uscire da se stesso e provare ad entrare nella testa di chi lo ascolterà per immaginare che cosa potrà recepire.
      la differenza tra un monologo e un dialogo è tutta qui.
      poi c’è anche chi se ne sbatte di tutte queste regole, monologa splendidamente ed è un grande artista, però non deve meravigliarsi se le piccole persone comuni non riescono a seguirlo sempre.

      Piace a 1 persona

      • Io non faccio parte di quelli là che parlano in modo eccelso da soli. Sono contorta
        Sempre pronta al confronto quando scrivo cavolate e non . Solo che non interessa in generale . Io sono una nuova recluta eppure sono a buon punto di cottura . Ciao

        "Mi piace"

  2. Sottoscrivo pure col sangue. E capita d’arrabbiarsi se si è umani in tutto, dunque anche capaci di indignarsi. Arrabbiarsi è pratica civica, attiene alla politica (nel senso più puro dell’etimo, quello che deriva da Polis, dunque nel senso della consapevolezza piena di far parte di una comunità). Altra cosa è fingere d’arrabbiarsi perché si è contrattualizzati per avere la bava alla bocca, arrabbiature a cottimo, un tanto al chilo, nell’assurdo gioco delle parti – che fa arrabbiare -. Dunque, arrabbiamoci a gratis, pure serenamente, perché non ci sarà liberazione per chi desidera il martirio.

    Piace a 1 persona

  3. Sono proprio d’accordo. Diamoci una regolata, facciamo ricorso anche all’intelligenza emotiva, devo fare ☮️ con il super io . Quando urla..ripeto .
    Da sola però mi sfogo ! Sì.

    Scelgo chi crede fortemente. Abbasso tutti i cinici.
    Sono peggio delle cimici …
    (sono tornati i bruciori et je casse si fort)

    Oioi oi…
    A bientôt, merci

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...