2 settembre, morti da covid 2020-2021: lo spread con la Germania – 415

2 settembre 2020morti di Covid: 8

2 settembre 2021morti di Covid: 62 

l’anno scorso il 2 settembre segnava un netto calo dei morti dei sette giorni ultimi, su numeri peraltro molto bassi; quest’anno invece segna un aumento molto deciso e conferma oramai avvenuta la svolta che ci vede stabilmente oltre i 50 morti settimanali, ma proiettati anche oltre, 10 volte quelli dell’anno scorso nello stesso periodo:

2020: totale 39; media : 5,6 (-1 rispetto al giorno precedente)

2021: totale 395; media: 56,4  (+2,9 rispetto ad ieri)

. . .

leggo in questo momento che Draghi ha annunciato che si farà l’obbligo vaccinale; bene, quando ci sarà obbedirò, dopo avere verificato però il livello dei miei anticorpi.

ammetto in linea teorica che potrei fare anche l’obiezione di coscienza, figuriamoci, ma non mi pare che la meriti la vita residua che mi rimane, a 73 anni, quando ne ho già avuti tre in regalo oltre il minimo sindacale.

la farei invece, senza nessun dubbio né esitazione, se avessi dei figli piccoli a cui queste vaccinazioni venissero imposte.

non smetterò con questo di criticare, fino a quando ci sarà concesso di farlo, e non disapproverò di sicuro se qualcuno, in piena coscienza, più giovane di me, deciderà di farla.

ritengo questo obbligo legale una vittoria importante di chi, come me e altri qui dentro, ha tenuto duro sinora rifiutando i ricattini del greenpass e l’omologazione all’incoscienza di gregge.

con l’occasione ringrazio anche il capo del nostro governo, così decisionista su questioni che conosce molto poco, e la maggioranza degli italiani che gli va dietro, perché mi risolve una serie di piccoli problemi di coscienza:

1. come dire di no al pressing discreto e cortese del mio medico, che è poi quello che mi cura e soprattutto mi dovrà curare nei tempi che verranno;

2. come tranquillizzare i miei figli (e altri);

3. come rimettermi a viaggiare, visto che oggi uno dei recenti amici dello Sri Lanka ha avuto la feroce idea di farmi chiacchierare in chiamata video con un italiano in viaggio laggiù, scatenando una acuta crisi di astinenza; ma prima di tutto farò una scappata in Germania a rivedere Stuttgart, sperando che si decidano prima che venga la brutta stagione.

spero di non deludere nessuno tra chi mi procura il piacere di sapermi letto: so che accontenterò qualcuno e scontenterò diversi altri; chiedo scusa ad entrambi, ma soprattutto ai primi, perché li privo del rovello della critica che è un grande dono.

. . .

avevo in mente diverse cose, ma le rinvio a domani.

non rinuncio però a questa informazione preziosa della blogger maria da notizie Codacons: https://brezzadessenza.wordpress.com/

è sullo spread “a rovescio” esistente tra Italia e Germania, dove i tamponi rapidi costano qui 8 euro, lì 3,75.

Ai cittadini tedeschi spetta un test rapido gratuito una volta alla settimana (due volte per insegnanti e studenti che frequentano corsi in presenza).

Il test Pcr per individuare la presenza del coronavirus, è gratuito per i francesi, ma viene fatturato in media tra i 60 e gli 80 euro in Italia: e i nostri turisti in Francia pagano meno il test oltralpe (49€) di quanto farebbero a solo qualche chilometro di distanza.

. . .

la cosa che rinvio a domani è la riflessione su questa interessante tabella pubblicata dall’amico Flavio; siccome è la personificazione del caos covid – la tabella, non Flavio 😉 ).

comincio a linkarla, e se qualcuno vuole divertirsi a ragionarci su con me domani, lo faccia pure sapere, grazie: Morti per Covid 19 negli ultimi 28 giorni

. . .

ops. mi rendo conto adesso che devo fare una precisazione importante: Flavio Guidi, l’autore della tabella che ho citato, non è Flavius A., che abitualmente commenta questo blog: sono due persone completamente e chiaramente distinte, anche per una differenza di età di oltre trent’anni!

39 commenti

  1. Ho visto la tabella e già è strano quel 0 che riportano in Cina, mentre sui giornali dicono altro. Personalmente, non do credito ai numeri perché dubito siano veri, anche perché succede appunto che alcune fonti parlino di cerri numeri, mentre altre fonti suggeriscono il contrario.
    Non so quanto siano vere le parole di Draghi, alla conferenza ha ripetuto due volte la conferma… come volesse terrorizzarti! Ma qualcuno mi diceva anche che in realtà l’obbligo potrà passare solo dopo la conclusione degli studi sui vaccini, che si terrà a dicembre del 2023. Tra l’altro, gli studi poi sono anche incompleti per la storia dei placebo che le case farmaceutiche si son perse per strada… mah
    Penso sia giusta la teoria di Fla, oltre al fatto che ho letto di una notizia secondo cui in diverse parti la gente non si sta vaccinando e non sanno come smaltire queste dosi inutilizzate. C’era tipo il caso della Romania che voleva venderle o regalarle. Perciò penso che questa pressione da parte di Draghi sia dovuta anche al fatto che pure qui in Italia non si stanno vaccinando quanto vorrebbero farci credere.
    Comunque, parlando per me, il siero non me lo farò iniettare né ora né mai… e tra quelli che la pensano come me gira voce di far le valigie e andare via dall’Italia. Eppure, mi chiedo se veramente esista un paese dove l’obbligo vaccinale non sarà prima o poi esteso.
    Intanto grazie per la menzione! 👍

    "Mi piace"

    • a mio parere la frase ha soprattutto una valenza psicologica per spingere a vaccinarsi chi rifiuta di farlo per il greenpass, che pure creerà a moltissimi delle difficoltà insuperabili.

      come dire: inutile che resistiate, tanto verremo a prendervi ad uno ad uno.

      detta senza definire i tempi, è soltanto una sparata: su me ha avuto l’effetto opposto, perché stavo valutando seriamente se cedere alle varie pressioni personali, e mi ha dato un alibi di ferro: rinvio ogni decisione a quando il vaccino sarà obbligatorio: allora mi vaccinerò.
      ora tocca a lui portarci all’obbligo in tempi rapidi.

      sui numeri ballerini concordo largamente. d’altra parte, senza disporre dei numeri ci muoviamo per impressioni e stati emotivi…

      lo 0 della Cina sulla colonna dei vaccinati l’o inteso soltanto come una segnalazione della mancanza di dati ufficiali.

      Piace a 1 persona

      • Sì, il green pass ha già creato tante difficoltà e ancora una volta lo sfruttano per ottenere vaccinazioni.

        È vero, l’ha detta così, a parole e poi è da vedere…

        Per il 0 della Cina sarà come dici tu.

        Ho sonnellino e ti auguro una buona notte, ma ti lascio un video di Barbara Balanzoni, Medico chirurgo specialista in Anestesia e Rianimazione. Laurea magistrale in Giurisprudenza. Consulente tecnico:

        "Mi piace"

        • un po’ troppo tardi, cioè troppo presto, per ricambiare la buona notte.

          un po’ avventuroso, nel video, il riferimento nella seconda parte al 416bis, l’associazione mafiosa, per il green pass e la campagna vaccinale, mi pare. dovremmo avere tutti presente che dal 2005, con la legge elettorale di Berlusconi, poi dichiarata incostituzionale, si è rotta in Italia ogni legittimità costituzionale di tutte le istituzioni a cascata e la stessa Corte Costituzionale che dichiarò tale quella legge nel 2014, disse anche che comunque bisognava obbedire perché a qualcuno bisogna pure farlo. e comunque tutti alzarono le spalle e dissero: chi se ne frega? continuando come prima.
          fine di una corretta democrazia parlamentare in Italia.
          non è che il parlamento eletto in modo truffaldino fu sciolto subito e il popolo chiamato immediatamente a votare con la legge elettorale precedente, almeno.
          o che il presidente della repubblica, eletto da un parlamento illegittimo si dimise…
          o che nella Corte Costituzionale stessa avvenne qualcosa di simile.

          per cui, di che cosa stiamo parlando? lo stato italiano è mafioso nella sua stessa struttura e sostanza, e si è pure permesso di dirlo lui stesso, tanto questi cittadini sopportano di tutto.

          "Mi piace"

  2. Con la propria salute ognuno si regola come crede, ci mancherebbe… dei rumors parlano di allungamento del green pass a 12 mesi sia per i vaccinati sia per chi ha già avuto il Covid, se fosse vero dovrei avercelo anch’io “a gratis”… a proposito di gratis ti confermo quanto detto ieri, la Asl l’esame degli anticorpi lo fa solo a chi ha fatto la doppia vaccinazione, il motivo lo ignoro. Così domani andrò a farmelo nel laboratorio privato; poi deciderò, per niente convinto, ma mi stanno prendendo per sfinimento.

    "Mi piace"

    • a questo punto sei tenuto a farci sapere l’esito.

      sto orientandomi anche io a fare un esame simile, dopo che il mio amico, con cui uscimmo per una passeggiata in montagna a gennaio 2021 (prima che io partissi per il mio mezzo giro del mondo abortito causa covid) e si beccò (da me?) la tosse da cui io non ero ancora del tutto guarito, lo ha fatto ed è risultato dal numero degli anticorpi che in quel periodo si fece effettivamente il covid, e lui sostiene che glielo avevo attaccato appunto io, che lo avrei fatto a novembre-dicembre, prima ancora dei cinesi o quasi!: per cui mi piacerebbe togliermi l’accisa di dosso, ovviamente.
      aggiungo che sono portato a beccarmi al volo ogni virus che passa nei paraggi: che mi sono fatto da adulto il virus della paresi facciale a frigore, oltre che orecchioni e varicella, mi sono beccato l’herpes zoster e sono riuscito a farmi perfino l’afta epizootica, che dovrebbe essere rigorosamente riservata ai bovini, oltre che beccarmi in un’estate tedesca particolarmente calda e umida, un bacillo tropicale che ti ruba la vita nel 25% dei casi e almeno una gamba nel 50% ed essere riuscito a salvare sia l’una che l’altra. per cui sarei meravigliatissimo e quasi offeso di non essere stato tra i primi al mondo a farmi anche il covid.
      ma allora, se l’ho fatto e sono guarito, che cosa mi vaccino a fare?

      Piace a 1 persona

      • È quello che dico anch’io. Stamattina ho fatto il prelievo, domani dovrei avere l’esito, poi pubblicherò tutta la storia.
        L’infermiera che mi ha fatto il prelievo mi ha detto che se non avesse lavorato in quel settore col cavolo che avrebbe fatto il vaccino… e suo figlio ha resistito fino a pochi giorni fa, poi l’ha fatto esclusivamente per avere il green pass per andare in crociera. È tutto assurdo…
        Comunque il test che controlla oltre agli anticorpi anche se hai già fatto il Covid costa sui 30 euro, quello solo degli anticorpi 19. Non mi chiedere perché bisogna prima fare quello completo per primo, non l’ho capito… Fai questo investimento e togliti il dubbio. Cambia poco tanto ci sfiniranno fino al punto di farlo tutti.
        Nel tuo caso se crepi (senza cattiveria, eh) diranno che avevi un bel po’ di malattie pregresse, tutta colpa tua.

        "Mi piace"

        • ovviamente ho un ‘età in cui il mio organismo non è più in uno stato ottimale, un pochino di diabete, ma sotto controllo, un pochino di otturazioni delle carotidi, che mi preoccupa di più; le aritmie cardiache tirate dietro da una vita; una certa facilità a beccarmi di tutto e la capacità di farmi ogni raffreddore in forma violentissima e con complicazioni bronchiali.
          ma ho proprio bisogno del covid o del vaccino per andare al creatore?
          io, con tutte le mie magagne, mi sento bene così, a queste ci sono abituato…

          Piace a 1 persona

  3. Deve fare in fretta. A ottobre dovrebbero approvare Novavax ed entro novembre sarà disponibile. Quindi se hanno delle scorte devono riuscire a obbligarci prima. Il Novavax pare valido anche per la variante Delta, meglio Pfizer per il virus di 2 anni fa.

    Piace a 1 persona

    • non può neppure decidere tutto lui da solo, però.
      questo sembra un replay della famosa frase da presidente della BCE, ma non è detto che funzioni. per ora è un’arma di pressione psicologica, più che altro.
      per rendere davvero obbligatori certi vaccini, deve avere prima l’approvazione dell’Agenzia Europea del Farmaco. la danno per scontata perché l’ente USA parallelo l’ha già dato.
      può essere, ma non è poi così sicuro, noi europei siamo più attenti.
      e dichiarare innocui questi vaccini può essere rischioso.
      leggo, ma non so verificare, che proprio la famosa proteina Spike sarebbe dannosa in se stessa; per cui i vaccini a m-RNA che la riproducono sarebbero in grado di fare danno di per se stessi, perché la contengono.

      di scorte ho letto che non ne hanno tantissime, neppure sufficienti per vaccinare tutti la seconda volta.
      ma lui poi ci aggiunge anche la terza, a sparate.
      vedremo.

      buone le informazioni che mi dai su Novavax: dove le hai trovate?

      Piace a 1 persona

      • Se non sbaglio l’UE ha ordinato tante dosi quante ne bastano per vaccinare tutta la popolazione europea cinque volte. A qualcuno dovranno pur farle. Dove l’ho letto non ricordo più, seguo talmente tante fonti che ormai non so più distinguerle.

        "Mi piace"

        • questo video è un po’ datato, però (ovviamente non è una colpa); ad esempio ora l’autorizzazione USA adesso è arrivata, sia pure con alcune limitazioni.

          certo – indipendentemente da Byoblu 😉 – la dottoressa intervistata è una persona molto seria e documentata e dice cose che appaiono a me profano molto attendibili, oltre che assolutamente terrorizzanti.

          probabilmente hai già visto il post di maria sullo stesso problema: https://brezzadessenza.wordpress.com/2021/08/31/35-anni-di-immunologia-clinica/
          anzi, certamente, perché ti vedo fra i liker.

          ho letto però che sarebbe proprio la proteina spike direttamente, più che il virus nel suo insieme, a provocare quei danni al sistema vascolare che sono l’effetto principale del covid; per cui i vaccini a m-RNA che la riproducono, per provocare gli anticorpi, possono potenzialmente provocare danni simili, almeno in alcuni casi. ma anche io leggo e forse anche scrivo troppo ed ora non riesco a focalizzare la fonte.
          se questo fosse vero, saremmo veramente nei guai.

          la cosa grave è che questo mi pare pure di averlo già scritto, ma mi sfugge dove, ahimé.

          Piace a 1 persona

          • Credo che siamo tutti sovraesposti a questa cosa.
            Anche sull’autorizzazione della FDA sembra ci sia da argomentare. In pratica, se non ho capito male, si tratta di una autorizzazione sempre comunque legata al periodo emergenziale, e riguarda uno dei due marchi di Pfizer che però convalida anche l’altro. Un macello. E anche se ho una ventina d’anni meno di te, comincio a essere stanco di tutto.

            "Mi piace"

            • ha provato a mettere a punto la questione dell’autorizzazione mcc43 in un commento: Ti passo questo articolo per accertarmi che tu lo abbia visto, riguarda la cosiddetta “approvazione ” del Pfizer che è cavalcata con eccessiva sicurezza.
              https://www.lindipendente.online/2021/08/26/usa-vaccino-pfizer-definitivamente-approvato-o-no-come-stanno-le-cose/

              però francamente quel che ho capito io dal confusisisimo articolo che si arrampicava sugli specchi è quello che ho detto: una autorizzazione definitiva per la grande massa della popolazione, con alcune limitazioni.
              che questa autorizzazione sia stata data non elimina però le fondate preoccupazioni espresse in quel video di Byoblu.

              e nell’approvazione data solo al vaccino rinominato e non a quello usato in prevalenza sinora, che però si dice essere lo stesso, secondo me si nasconde qualche grossa gabola.

              seguire queste discussioni da veramente venire l’esaurimento, concordo…

              "Mi piace"

      • Sembra di sì. Sembra che voglia fare tutto da solo. E ti sembra che Salvini riesca a fermarlo?

        I trial della Novavax si sono conclusi con la variante Delta che stava diventando dominante. Devo cercare di dati, in ogni caso ricordo che per la Delta davano 80% circa. Ora vedo che hanno aggiunto uno studio sulle dosi boost e direi a occhio che la terza dose agli Italiani verrà fatta con questo.

        Sulle spike avevo dubbi dall’inizio. Il motivo per cui non mi sono mai piaciuti i vaccini ad adenovirus e mRNA. Se le spike sono sulla superficie e le cellule sono vicine non c’è il rischio che le membrane si fondano creando dei Frankenstein? Il fatto è che il SarsCov2 stesso fa la stessa cosa nei bronchi polmonari. Capisci perché ero allarmato dal fatto che non sapessero se il vaccino andava anche nelle cellule del sangue. Se si fondono non creano coaguli?
        Boh, risposte ufficiali a questi dubbi non ne ho mai viste.
        Con Novavax le spike sono separate, libere, non si attaccano a cellule e non c’è alcuna replicazione. Ed infatti non ci sono stati effetti collaterali gravi, addirittura c’erano stati dei deceduti nei placebo se non ricordo male.

        "Mi piace"

        • grazie davvero di queste informazioni, ancora una volta.

          hai spiegato bene il meccanismo possibile di alcuni effetti avversi, che in effetti riscontriamo.
          ma quello che mi preoccupa di più sono le trasformazioni che restano nascoste e che possono emergere soltanto col tempo.

          "Mi piace"

          • https://www.ilsussidiario.net/news/novavax-vaccino-covid-a-base-di-proteine-ricombinanti-puo-convincere-gli-scettici/2205840/

            Volendo comunque si trovano anche i dati pubblicati da Novavax.

            Per gli effetti collaterali a lungo non possiamo saperlo. Ho visto i tuoi dubbi sulla spike in un altro commento. Che sia più pericolosa del virus stesso? Direi che il problema principale del virus è la replicazione continua, quindi il vaccino di per sé non dovrebbe avere lo stesso effetto perché limitato nel tempo. A me piuttosto preoccupa il fatto che il vaccino va iniettato senza bersaglio esatto. Motivo per cui in passato ero più per AstraZeneca che con il vettore avrebbe centrato alcune cellule e non altre. Mi sbagliavo perché i problemi di fusione restano in quanto le spike vengono di nuovo espresse sulle cellule self.

            "Mi piace"

            • quell’articolo mi sembra basato su una velina della casa produttrice, parla di molte speranze, ma dà poche certezze.

              ma se davvero la proteina spike è pericolosa di per se stessa e capace di fondersi con alcune cellule che incontra e di fonderle quindi anche tra loro (io non sono in grado di saperlo con certezza), allora anche questo vaccino Novavax lascia aperti i rischi segnalati e la maggior parte dei vaccini sono stati impostati su una premessa sbagliata…

              indubbiamente nel caso del vaccino le proteine spike prodotte dovrebbero esaurirsi, con la perdita di efficacia del vaccino stesso: però 6-9 mesi mi sembrano sufficienti per provocare grossi guai; certo non a tutti, ma non sappiamo bene a quanti.

              "Mi piace"

              • Mentre nei vaccini mRNA e vettoreAdenovirus le spike sono sulla superficie delle nostre cellule che vengono aggredite, nel vaccino Novavax sono cresciute all’esterno, raccolte, compatate in nanostrutture (una specie di sfera di sole spike) che restano senpre all’esterno delle cellule. Pare che anche vaccini antinfluenzali vengano prodotti in questo modo.

                Non essendoci spike sulla superficie delle nostre cellule non dovrebbe mai esserci fusione. Quindi non dovremo vedere trombosi. Fin’ora non ci sono state mi pare di capire.

                "Mi piace"

                • la fusione avviene non tra spike del vaccino e spike sulla superficie delle cellule, ma tra le prime spike e strutture complementari sulla superfice delle cellule, ovviamente.
                  ma il problema col vaccino Novavax non dovrebbe esserci, le spike sono chiuse in micro-involucri.
                  ottimo a sapersi! anche se non sappiamo se questo vaccino potrà avere altre contro-indiucazioni.
                  ecco comunque un’ennesima conferma di quanto sia insensato parlare di vaccini in generale, come se fossero tutti equivalenti fra loro e di come, per una vaccinazione consapevole con un vaccino tuttora sperimentale, occorre un mare di conoscenze tecniche che il cittadino comune certamente non è e non sarà mai in grado di possedere.
                  col che torniamo alla contraddizione in termini di una vaccinazione sperimentale, della partecipazione a vaccini autorizzati solamente per emergenza che tuttavia si vuole che siano praticamente obbligatori, tanto da definire immorali ed asociali coloro che non danno il loro libero consenso ad una sperimentazione sulla loro pelle.
                  potrebbero accontentarsi della percentuale alta di chi ha aderito, sostanzialmente per paura; ma invece sono entrati in questa spirale autoritaria che deforma le nostre libertà costituzionali.

                  "Mi piace"

                  • Per esperienza personale la maggior parte non capisce assolutamente nulla dei vaccini, tanto che pensano sia un vaccino tradizionale. Mi chiedo quindi a che serve il consenso informato senza una verifica dell’apprendimento. Tu che sei prof. dovresti saperlo 🙂

                    La fusione aviene tra spike (su memebrana esterna) di una cellula e ricettori ACE2 dell’altra, di fatto fondendo le membrane così che ora c’è una cellula con 2 nuclei. Poi magari se ne aggiungono altre e nel frattempo il sistema immunitario si trova un mastodonte da portare fuori.

                    Ora anche col Novavax qualche spike andrà ad attaccarsi a qualche cellula, ma al massimo ne romperà la membrana facendola morire. Non potrà mai entrare nella cellula per poi andare sulla superficie.

                    Che sia utile per la Delta è ancora in fase di studio vedo. Forse per quello hanno anche allungato i tempi. Di fatto i trial sono finiti quando la Delta era al 10/20%. Quindi non c’è certezza.

                    Ora anche questo sarà “sperimentale” ma la tecnica è già impiegata in molti vaccini. Quindi personalmente mi sentirei più tranquillo con questo che con gli altri. Poi si sa che sono particolarmente sfortunato di mio…

                    "Mi piace"

                    • ci sono profe che sono contenti quando l’allievo ripete la lezioncina a memoria: non ero di quelli…

                      grazie della spiegazione tecnica: è chiara e su questa base la prendo per buona.

                      credo che siamo ognuno nelle mani del proprio karma. io ho sempre avuto un angelo custode particolarmente efficiente, ma chissà se è andato in pensione anche lui. o forse lo hanno esonerato dal servizio perché non ha il greenpass neppure lui… 😦

                      Piace a 1 persona

        • non comprendo i tuoi dubbi sulla spike.
          ti chiedi se le cellule con cui entra in contatto il vaccino quando si mettono a produrre spike non possano fondersi l’una con l’altra? penso che potrebbe anche essere ma non ci vedo un gran problema. le cellule infette non si replicano e la quantità di vaccino è limitata.
          di irritazione cutanee e sfoghi post vaccinazione se ne sono visti, non è un mistero.
          ben altro discorso è ciò che riesce a combinare il virus nei polmoni – il virus non il vaccino – quando il sistema immunitario va in tilt autodistruggendosi e il virus continua ad espandersi. spesso si muore.

          io mi sono vaccinato con pfizer, seconda dose fatta ormai da un mese.
          l’unico sintomo, il giorno dopo la prima dose, è stato un dolore al braccio come se mi avesse tirato un pugno tyson, non riuscivo ad alzarlo a più di 90 gradi. oltre a questo nient’altro.
          dopo la seconda dose, di nuovo male al braccio (forse un po’ di meno, ma forse ero condizionato dall’aspettarmelo) e 37,3 di temperatura, me ne sono accorto solo perchè mi sono misurato la febbre per curiosità.

          se mi ha fatto quell’effetto la reazione in loco dev’essere stata considerevole.
          nel punto di inoculazione sarò stato pieno di interferoni che provocano infiammazione e dolore. diverse cellule del muscolo della spalla sono andate certamente a puttane.
          se invece del vaccino avessi preso un pugno da tyson, sarebbe stato meglio o peggio? io penso che per il mio braccio sarebbe stato peggio 🙂
          il vaccino non viene iniettato in vena è intramuscolo, la maggior parte delle cellule colpite sono quelle del muscolo e questi danni sono credo irrilevanti rispetto al beneficio che apporta, se non si è più giovincelli.
          discorso diverso per quella minima quantità di vaccino che potrebbe entrare in circolo, un minimo entrerà di sicuro nei capillari e magari prosegue verso vasi più grandi.
          potrebbe essere questa la causa delle trombosi?
          magari si, ma quanti sono i casi? pensate che siano tenuti nascosti? abbiamo vaccinato più di 40 milioni di persone ma sono riusciti a censurare i media e tenere all’oscuro l’opinione pubblica? con internet?
          non so io resto molto perplesso da questi timori.
          essere cauti lo capisco bene, lo sono anch’io. ma prima di dare per scontato che una nuova tecnologia – nuova fino ad un certo punto dato che in terapia genica è in uso da un decennio – sia per forza certamente dannosa e da contrastare a priori, quando l’evidenza sperimentale – con i dati ufficiali, chiaro – dice il contrario?
          è certo che non possiamo conoscere quali ipotetiche conseguenze potrebbero emergere tra 10 o 50 anni: ad oggi la conoscenza che abbiamo ci dice che, funzionalmente, non dovrebbero creare alcun tipo di controindicazione a lungo termine. l’mRNA si deteriora molto in fretta e i danni collaterali che può causare, se li provoca, li dovrebbe provocare non a distanza di mesi o anni, ma di ore o giorni.
          discorso diverso se si comincia a parlare di dosi ripetute, col terzo, quarto, quinto richiamo e così via. in tal caso sono anch’io molto cauto: ad oggi non le reputo proprio necessarie, salvo ad una sparuta minoranza delle persone più fragili e anziane vaccinate in inverno.

          passando al vaccino nasale a proteine.
          ottimo che sia tarato sulla delta, questo gli dovrebbe dare un bel vantaggio. ma soprattutto confido nella tecnica di inoculazione aerea, spero si riveli la mossa vincente per riuscire a contenere in modo veramente determinante anche i contagi. incrociamo le dita e vediamo!
          la cosa di cui dubito, di questa tipologia di vaccino, sempre supponendo che abbia ben capito i meccanismi fondamentali di funzionamento, è che possa proteggere altrettanto efficacemente dalla malattia grave (rispetto ai genetici) e che possa durare almeno altrettanto.
          il motivo l’avevo spiegato in un’altra risposta prima: come i vaccini tradizionali inattivati, i vaccini a proteine non stimolano la risposta cellulare, non essendoci infezione della cellula, e non scatta l’attivazione della maggior parte dei linfociti T.
          meno linfociti T in particolare, meno linfociti specifici di memoria in generale, il vaccino a proteine ho paura che protegga meno e per meno tempo dal rischio di sviluppare malattia grave.
          ho la brutta sensazione che diventerà più un farmaco che un vaccino: applicato tipo ogni 6 mesi o anche più spesso, se non dimostrerà particolari reazioni avverse. ricordando che il vettore è artificiale, per quanto completamente diverso da quello dei vaccini mRNA.
          vedremo quale sarà la verità, chi vivrà vedrà.

          c’è poi un altro punto che non mi è chiaro, non mi sono informato ma l’avevo intravisto in una risposta qualche giorno fa.
          ma questo nuovo vaccino nasale veicola soltanto le spike? se così fosse mi sorprenderebbe.
          uno dei pregi del vaccino tradizionale inattivato è che, rispetto ai vaccini genetici, espone la gamma completa degli antigeni del sarscov2 e non soltanto la proteina spike codificata in quelli genetici.
          ora, i vaccini a proteine replicano funzionalmente l’azione del vaccino tradizionale inattivato, solo che non usano il virus ma ricreano artificialmente le sue proteine.
          per questo mi sorprenderebbe sapere che in questo gli unici antigeni specifici inoculati sono le spike. forse era troppo complesso/costoso riprodurre anche le altre proteine di superficie?
          se le cose stessero così, a rigor di logica rischierebbe di essere meno efficacie anche del vaccino tradizionale.
          fermo restando che, con l’inoculazione aerea, agirebbe proprio nel posto dove deve agire per massimizzare l’effetto, non sulla spalla.

          comunque, per concludere e poi saluto: anche se questo nuovo vaccino si dovesse applicare ogni 3 mesi e non mostrasse reazioni particolari, ma proteggesse veramente bene anche dal contagio, sarebbe un successo clamoroso.
          potrebbe essere il punto di svolta per i paesi ricchi, e per i ricchi.
          se non avranno effetti troppo negativi anche a lungo termine, e qui ci mettiamo un punto di domanda bello grosso, tra vaccino nasale e vaccino mRNA continuamente adattati alle nuove varianti, l’impatto del sarscov2, anche se si dovesse prolungare negli anni, potrebbe finalmente essere tenuto ben sotto controllo anche in occidente. magari serviranno comunque un minimo di norme di distanziamento e dpi, ma i ricoverati potrebbero diventare così pochi da indurci a tornare alla spensierata vita di un tempo, perennemente immunizzati dai richiami aggiornati. sarebbe l’incubo del borto 😀

          per i restanti paesi poveri con i loro miliardi di abitanti, più che altro c’è da sperare che il virus passi ad una forma endemica meno pericolosa nel più breve tempo possibile. per le epidemie passate è sempre andata così, l’unica incognita è il tempo.

          magari se distribuissero più dosi agli anziani del terzo mondo e meno dosi a 16nni del primo mondo, credo che sarebbe meglio per tutti. ma a chi importa delle persone fragili del terzo mondo, che muoiono di covid come noi?
          invisibili, rimarranno invisibili e continueranno a morire come ora. fuori dalle statistiche.
          e per loro il covid probabilmente non sarebbe neanche il pericolo maggiore.

          bene, ho lasciato la mia cassandrata,
          buona notte a tutti 🙂

          "Mi piace"

          • Il fatto che non potessi alzare il braccio mi fa tornare in mente una malattia autoimmune che ho visto con i miei occhi. Si tratta di una connettivite che danneggia muscolatura e potenzialmente organi interni. Perché il dolore è una cosa e l’impossibilità di alzare il braccio è qualcosa di diverso 🙂 .

            https://www.quotidiano.net/cronaca/sindrome-infiammatoria-multisistemica-1.6761909

            Intanto hai fatto un bel minestrone tra vaccino/terapia nasale e vaccino a proteine ricombinanti. Due cose completamente diverse.

            "Mi piace"

            • non potevo alzare il braccio perchè mi faceva malissimo!!!
              ho fatto kick boxing in passato e so cosa significa prendersi una mina sulla spalla, la sensazione percepita era esattamente quella.

              sui vaccini nasali e proteine ricombinanti: probabile che sia rincoglionito, dunque il vaccino Novavax di cui parli si inocula con siringa?
              tu forse pensi che abbia fatto ricerche a riguardo ma ne so solo quello che hai scritto tu qui dentro, ed avevo inteso che fosse somministrato per via aerea.
              probabile che mi sia confuso con un vaccino che stavano sperimentando ancora un anno fa che si spruzzava nel naso/bocca ed era un vaccino tradizionale depotenziato.

              se è così, se si inocula intramuscolo come tutti gli altri, non vedo proprio per quali premesse dovrebbe andare meglio degli altri.
              lo pensi perchè ha “un adiuvante a base di saponina che serve per stimolare il sistema immunitario innato”?
              o perchè la tecnica dei virus a proteine artificiali – ancora non ho capito se porta solo la spike o anche le altre proteine di superficie – ritieni per qualche motivo che a me sfugge migliore di tutte le altre tecniche, compreso quella dei vaccini tradizionali inattivati che funzionalmente fanno la stessa identica cosa?

              ps: il link sul nytimes è a pagamento non me lo apre

              "Mi piace"

              • Non potevi alzare il braccio per l’infiammazione che potrebbe aver coinvolto anche tendini. Ipotesi.

                È un vacino sierologico. La spike viene sintetizzata all’esterno. Vantaggio principale a mio avviso è il non dover usare le proprie cellule come bersaglio (self).
                Dovresti riuscire ad aprirlo. Cerca Novavax New York Times. Magari se arrivi dal link è a pagamento.

                Efficienza. Paragonabile agli altri? Vogliamo ancora credere al 94% di Pfizer? EMA proporrà Pfizer ogni 6 mesi:
                https://www.quotidiano.net/cronaca/terza-dose-vaccino-ema-1.6771818

                "Mi piace"

                • fla non sono un medico, ma so che le infiammazioni sono scatenate soprattutto dalle citochine. quando la spalla è molto infiammata senti molto dolore, e questo vale sia per il pugno che per il vaccino.
                  il pugno certamente danneggia i tessuti che si devono rigenerare, l’eventuale danno tessutale dato dal vaccino non lo so e sarebbe da verificare (nel mio caso cmq niente ematoma o segni esterni visibili sulla pelle).

                  quello che tu ritieni essere il vantaggio principale io lo ritengo essere uno svantaggio, perchè non scatena un’adeguata risposta cellulare non essendoci appunto contagio delle cellule. proprio come i vaccini tradizionali inattivati.

                  la risposta cellulare la danno solo o i vaccini genetici o quelli tradizionali depotenziati (con cui si corre il rischio di ammalarsi della malattia di cui ci si vuole vaccinare).

                  questo è il mio assunto teorico, per quello che ne ho capito.
                  che poi l’assunto teorico sia confermato o smentito dai dati sperimentali – l’unica cosa che conta – lo vedremo spero presto.

                  non credevo all’efficacia sbandierata dai vaccini genetici a suo tempo (che si è rivelata abbondantemente esagerata, vero anche che in mezzo ci sono passate le varianti) come non credo all’efficacia sbandierata da questo nuovo vaccino 🙂
                  solo il tempo ci darà risposte purtroppo.

                  finisco di rispondere agli altri pezzi poi vedo se riesco a trovare il doc, tnks!

                  "Mi piace"

                  • Il tempo ci sta dando qualche risposta. Per esempio il link in cui ti dicevo che l’EMA sta per chiedere boost si Pfizer a 6 mesi. Significa che il miracoloso 94% a 6 mesi non c’è più.

                    Quindi il fatto tu mi dica già ora che Novavax è inferiore a Pfizer sta a indicare che vale ancora meno mesi. Ma come fai a saperlo se fino al commento precedente l’avevi scambiato per uno spray nasale? Se proprio draghiano doc, detto scherzosamente 😀 .

                    Il problema è che con mRNA il sistema immunitario attacca cellule self e, come col virus, una volta distrutte sceglie di costruire anticorpi contro varie parti, alcune self. Quindi in futuro, man mano che il sistema immunitario verrà sollecitato, non è detto che non abbia qualche memoria di quell’attacco self, andando a potenziare gli autoanticorpi.

                    Comportamento che avviene certamente anche con vaccini ad impostazioni diverse, ma qui con l’mRNA è la tecnica esclusiva per cui potenziata al massimo.

                    "Mi piace"

                    • il miracoloso 94% non c’è mai stato nell’applicazione reale, mi pare.
                      ema chiede boost a 6 mesi su quali categorie di vaccinati? ultraottantenni?
                      chiedo, non lo so. più si invecchia più il vaccino dura di meno, anche di questo ne abbiamo già parlato. in linea teorica, poi vedremo.

                      il fatto che mi sia confuso con lo spray nasale è perchè ho letto nei giorni scorsi nei tuoi vari commenti che parlavi del nuovo vaccino a proteine e parlavi (evidentemente in commenti differenti) di spray nasali. ho fatto 2 più due pensando ti riferissi alla stessa cosa, non ho controllato.
                      sorry!
                      di nuovo, ma questa però è l’ultima perchè poi mi dite che sono prolisso e logorroico 😀 ho studiato un anno e mezzo fa le varie tecniche vaccinali.
                      ogni tecnica ha i suoi pro e i suoi contro, in linea teorica. solo di questo posso parlare, e solo da questo traggo le mie conclusioni. e sono felice quando scopro cose nuove (tipo le modalità di azione degli interferoni in questi ultimi giorni: in passato il sistema immunitario innato l’avevo completamente bypassato concentrandomi su quello acquisito, peculiare di ogni tecnica di vaccinazione).

                      pure draghiano sono adesso 😀

                      niente da eccepire sul resto. ogni tecnica ha il lato buono e quello cattivo della medaglia!

                      Piace a 1 persona

                • dimenticavo: il dolore fortissimo è durato 1 giorno, specialmente dopo la prima dose.
                  dal secondo giorno era un fastidio, dal terzo/quarto giorno il braccio era tornato come prima.

                  "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...