l’intervista – bortografia 231

Arvenino, Provaglio Val Sabbia, 25 agosto 2021

7 commenti

        • è quello che pensavo, con quel nome non si può sbagliare: lo Zappi, autore di una raccolta di Rime celebre ai suoi tempi, nel Settecento, e composte assieme a “Faustina Maratti sua consorte”.
          ne parlò il Baretti nella sua Frusta Letteraria, che definì “inzuccheratissimo” lui e “smascolinati sonettini” i suoi versi, descrivendolo, se non ricordo male, come “dotato di una fantasia parte di legno, parte di piombo”.
          con queste premesse, non ne avevo mai letto nulla; grazie quindi di avermi fornito almeno questi quattro versi, neppure da buttare via poi, sperando che siano almeno ironici.

          "Mi piace"

          • Si, sono loro, ben detto! I coniugi valgono pochino, la critica è, per quanto io possa valutare, azzeccatissima, però ci ho buttato un’occhiata veloce. Una mia curiosità. Non sono da buttare via e li ho messi con un’ ironia leggera.

            Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...