quattro tipi di referendum più che quadrupli – 447

tecnicamente i referendum abrogativi per i quali si stanno raccogliendo le firme, per votare a primavera dell’anno prossimo, sono ben più di quattro, ma quattro sono le grandi categorie che li contengono.

prima di tutto segnano in ogni caso un tentativo positivo di mobilitare politicamente gli elettori, considerando la condizione abominevole in cui versa il parlamento, dove i partiti risultano incapaci di decidere, essendo diventati comitati d’affari privi di ideologia propria e dotati al massimo di qualche paio di bandierine da agitare ciascuno, come richiamo per il proprio elettorato: avete presenti le guide turistiche che cercano di tenere compatto il gruppo dei turisti loro affidato, innalzando una qualche insegna di riconoscimento?

per questo, dopo che l’introduzione della possibilità di firma digitale ha moltiplicato le adesioni e mobilitato i più sensibili ai vari temi, gli addetti ai lavori sono all’opera per metterci una pezza e rendere in futuro di nuovo difficile disturbare i manovratori o manovrieri.

. . .

il primo gruppo di referendum presentato, in ordine cronologico, è quello sottoscritto da Lega per Salvini e Radicali, assieme sorprendentemente, ma non troppo, visto che si tratta di dare addosso non solo alla magistratura, ma soprattutto al principio di legalità.

sono referendum del tipo che cerca di creare una legge nuova cancellando paroline scelte qua e là nella legge vecchia: tentativo che non risponde al vero spirito costituzionale del referendum e che produce cattive scelte di risulta; quindi non dovrebbe essere appoggiato già in linea di principio.

si aggiunga che il suo vero cuore è il tentativo di abrogare la Legge Severino che estromette dalla vita politica i condannati in primo grado per una serie di reati gravi; ovvio che la cosa stia molto a cuore a Salvini e ai suoi; quanto ai Radicali da sempre agiscono a favore della mafia, in nome di qualche malinteso diritto umano.

li ho esaminati più nel dettaglio qui: referendum Radicali e Lega contro le leggi contro la corruzione – 248.

sicuramente rifiuterò le schede relative.

. . .

il secondo tipo di referendum ne comprende uno solo, che sta raccogliendo un successo enorme di firme, si propone di intervenire sul fine vita, visto che il parlamento ha lasciato cadere per ben due volte l’invito della Corte Costituzionale a correggere la legge e abbiamo il bene di un presidente della repubblica che comunque se ne è lavato le mani e si è ben guardato, ad esempio, dal minacciare il Parlamento di scioglierlo se non obbediva (sarebbe il minimo), ma neppure ha ritenuto di farci almeno un messaggio; e per fortuna a breve se ne va, dopo un settennio grigio da notaio stanco.

questo referendum abroga effettivamente delle disposizioni, ma purtroppo legalizza del tutto in generale l’omicidio del consenziente, senza altre specificazioni; io non credo che sia neppure accettabile, perché contrasta con principi costituzionali fondamentali.

capisco che si tratta di un apprezzabile tentativo disperato di smuovere gli apatici bonzi parlamentari, ma avrebbe conseguenze gravi se approvato; quindi occorre astenersi anche qui, o votare NO, pur condividendo l’intenzione di chi lo ha promosso.

in ogni caso, se arriverà al voto effettivamente, dovrebbe comunque passare.

ho spiegato meglio le mie valutazioni qui: eutanasia, l’altro referendum dei radicali: quello buono? – 275.

. . .

il terzo referendum è stato promosso molto di recente, ma ha già raggiunto le 500mila firma richieste, ed è quello per la legalizzazione della cannabis; è uno, ma multiplo.

anche questo interviene a ritaglio su un testo di legge; tuttavia l’intento abrogativo è effettivamente chiaro:

Volete voi che sia abrogato il decreto del presidente della Repubblica del 9 ottobre 1990, numero 309, avente ad oggetto Testo Unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza limitatamente alle seguenti parti?Articolo 73, comma 1, limitatamente all’inciso ‘coltiva’. Articolo 73, comma 4, limitatamente alle parole ‘la reclusione da due a sei anni e’. Articolo 75, limitatamente alle parole ‘a) sospensione della patente di guida, del certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e del certificato di idoneità alla guida di ciclomotori o divieto di conseguirli per un periodo fino a tre anni’”?

per essere più chiari, il testo verrebbe modificato così:

1. art. 73 c. 1 Chiunque, senza l’autorizzazione di cui all’articolo 17, [coltiva], produce, fabbrica, estrae, raffina, vende, offre o mette in vendita, cede, distribuisce, commercia, trasporta, procura ad altri, invia, passa o spedisce in transito, consegna per qualunque scopo sostanze stupefacenti o psicotrope di cui alla tabella I prevista dall’articolo 14, è punito…

2 “… si applicano la reclusione da due a sei anni e la multa da euro 5.164 a euro 77.468”.

3. nell’art. 75 viene eliminata la sospensione della patente fino a tre anni per chi detiene o traffica in sostanze psicotrope illegali.

queste modifiche non mi convincono del tutto: sbaglio o diventerebbe legale coltivare anche coca?

poi non capisco perché non sia stata semplicemente eliminata la cannabis dall’elenco delle sostanze proibite, col rischio di applicare una normativa più elastica in generale, e dunque anche per altre sostanze psicotrope che invece meriterebbero di restare proibite.

poi non sono certo d’accordo sul lasciare la patente a consumatori abituali e spacciatori di sostanze psicotrope.

in sostanza, ahimé, anche in questo caso, condivido l’istanza generale, ma non il modo nel quale viene realizzata.

ma indubbiamente queste sono sottigliezze di un cagadubbi e non influenzeranno per nulla il voto, quindi fate pure come vi pare.

. . .

4. per il quarto gruppo di referendum è stata appena avviata la raccolta delle firme, che dovrà essere conclusa entro il 30 ottobre.

sono perplessi per primi molti no-vax perché hanno la quasi certezza che il voto prevalente sarebbe a favore: argomento alquanto contorto e machiavellico.

si tratta anche in questo caso, in realtà di 4 referendum:

1. “Volete che sia abrogato il DECRETO-LEGGE 22 aprile 2021, n. 52 (Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19) convertito con modificazioni dalla L. 17 giugno 2021, n. 87, limitatamente all’art. 9 (Certificazioni verdi COVID-19) e successive modifiche ed integrazioni?” qui si propone l’abrogazione del green pass.

2. “Volete che sia abrogato il Decreto-Legge 23 luglio 2021, n.105, (Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche)?”

qui si propone l’abrogazione dell’insieme delle misure contro il covid, e lo giudico totalmente inaccettabile.

3. “Volete che sia abrogato il DECRETO-LEGGE 6 agosto 2021, n. 111 (Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti)?”

idem.

4. “Volete che sia abrogato il DECRETO-LEGGE 10 settembre 2021, n. 122 (Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 in ambito scolastico, della formazione superiore e socio sanitario-assistenziale.)?”

idem.

in sostanza, con la giusta opposizione al green pass si cerca di far passare l’abrogazione dell’insieme della normativa anti-covid, con una mossa che a me pare piuttosto sporca e che non condivido per niente.

. . .

mi accorgo che non voterò a favore di nessuno di questi referendum, tranne che per il primo del quarto gruppo.

come bilancio complessivo dell’azione referendaria, che mi vede favorevole in linea generale, mi pare che sia molto deludente.

ma la mia impressione è che la cattiva qualità tecnica delle proposte sia diventata una caratteristica non solo dei politici, ma anche degli anti-politici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...