censurare anche Biden sull’obbligo vaccinale – 452

se non sbaglio i nostri media, almeno quelli online, sono riusciti a censurare perfino Biden, che ha reso obbligatorio negli USA il vaccino per i lavoratori.

vaccino obbligatorio per tutti i dipendenti federali; e “nel settore privato, nelle società con almeno 100 addetti, le aziende dovranno garantire o che i lavoratori siano vaccinati o che siano sottoposti settimanalmente a un test antigenico”.

tocca alle aziende, chiaro? non ai lavoratori.

ma noi siamo a destra perfino degli USA.

. . .

ma Il Giornale afferma, al contrario, che “il green pass americano, a differenza di quello europeo, non prevede l’alternativa di sottoporsi regolarmente al tampone piuttosto che ricevere il vaccino”; ma questa notizia è data così malamente da essere poco credibile: confonde l’obbligo vaccinale americano con il greenpass italiano, reso necessario anche per attività fondamentali, mentre la vaccinazione resta facoltativa, salvo che per alcune professioni: contraddizione demenziale.

intanto lo stato dell’Arizona fa causa a Biden, perché l’obbligo non è previsto anche per gli immigrati irregolari, e altre cause sono previste dagli stati a maggioranza repubblicana.

la sentenza USA è prevista a breve: non siamo in Italia dove la Corte Costituzionale tace per Costituzione e quando parla, impiega anni a decidere, così che le norme che verranno dichiarate incostituzionali e che lo sono palesemente possano restare in vigore per anni, prima di essere cancellate.

. . .

intanto da noi cresce la voglia di censura: “al fine di evitare di diffondere notizie o informazioni lesive per il Sistema Sanitario Nazionale e di conseguenza per la salute dei cittadini”, sulla partecipazione su tutti i mezzi di comunicazione degli esperti in materia sanitaria, la Camera ha approvato un ordine del giorno: dovrebbero poter intervenire solo dopo aver ricevuto l’autorizzazione dalla struttura in cui lavorano, così da garantire bene che si possa sentire una campana sola.

un ordine del giorno non nessun valore legale, peraltro, se non viene recepito da specifici provvedimenti del governo, ma dice bene che aria tira nella cricca dei partiti.

. . .

la nostra Costituzione vieta la censura e prevede soltanto che si possa intervenire sanzionando

Articolo 21
.1. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. 2. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. 3. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili. 4. In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo d’ogni effetto.

non esisteva la televisione in Italia quando fu scritta la Costituzione: queste norme si applicano anche ai media contemporanei? la Costituzione vieta la censura preventiva, ma prevede sanzioni per pubblicazioni che costituiscono reato. non applicare questa parte della norma, come siamo abituati a fare, non giustifica la violazione del divieto della censura preventiva.

ahaha, mi pare di sentirli, quelli che… in Cina non c’è democrazia.

Putin ed Erdogan, i censuratori (vero…)

ma forse il nostro modello è Al Sisi.

2 commenti

  1. Come hai detto ieri è gravissimo che i parlamentari siano obbligati al green pass: anche quelli che sono contrari!! Altrimenti non possono esercitare le loro funzioni, per le quali sono stati eletti (o nominati, ma poco cambia). Cioè, io sono contro un provvedimento, e tu mi obblighi a sottomettermi oppure non posso entrare in Parlamento? E’ pericoloso, incredibile come sfugga ai libertari che si baloccano con i vari referendum “di civiltà”… riguardo la censura siamo al festival della manipolazione e falsità (ma mica solo col Covid). Trapela solo quello che si vuol fare passare, deve parlare solo chi dicono loro, ma che vadano a quel paese. Mi sa che tra un po’ mi prenderò un orticello anch’io (sempre che si possa).

    "Mi piace"

    • adesso mi pare che stiano cercando qualche forma meno scandalosa dal punto di vista giuridico, come l’espulsione momentanea per mancato rispetto del regolamento interno.
      non nego che la questione sia complicata: ma l’assurdo sta nel fatto che escludono non per dimostrata infettività (col tampone, da far fare anche ai vaccinati), ma su un presupposto tutto ideologico, cioè l’adesione alla campagna vaccinale del governo.
      che è come escludere dal Parlamento l’opposizione specifica su questo punto e trasformarlo in una Camera dei Fasci.

      aggiungo gli ultimi sviluppi alla storia dell’ingegnere vaccinato, che è positivo: mi leggi e te la ricorderai. siccome è un vaccinista convinto ha vaccinato tutta la famiglia, compresi i due figli di più di 12 anni.
      bene: sette su sette, lui, la moglie, i due figli e i tre suoceri viventi, TUTTI VACCINATI, sono in isolamento in casa perché si sono AMMALATI TUTTI E SETTE e non riescono neppure a negativizzarsi coi tamponi e sono in quarantena da tre settimane!

      che dire su tutte le cose opportune che aggiungi: ci troviamo completamente d’accordo.
      i due terzi degli esseri umani sono costituzionalmente gregari e vanno dove vanno gli altri, fanno quel che fanno gli altri, è dimostrato.
      ne rimane un terzo, che non sono gregari, ma appunto per questo hanno idee differenti e sparpagliate fra loro e difficilmente fanno massa.
      metti che metà sono comunque pro-vax per convinzione propria.
      ne rimane un sesto: metti che di questi la metà sono no-vax per principio.
      ne rimane un dodicesimo, e metti che questi hanno qualche ulteriore differenza interna.

      finora la destra era conformista e pescava nei due terzi; la sinistra pescava nel terzo rimanente e quindi si frantumava e litigavano e litigano fra loro.
      adesso la sinistra è diventata conformista e la destra pesca fra i dissidenti.
      questo confonde le carte ancora di più!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...