miei fuoriblog dal 9 al 15 ottobre 2021- 496

.

non dovrei essere scontento del mio blog, ma perché lo sono?

perché sto convincendomi che è la prova provata che sono un narcisista compulsivo.

ma ogni narcisismo, individuale o collettivo che sia, esprime la sofferenza che nasce al pensiero di sparire senza lasciare traccia: è una forma di arroganza mentale.

bilancio che riguarda in verità più me stesso che il blog, che è soltanto uno strumento esecutivo della mia psicologia.

. . .

buon motivo in più per dare un’occhiata attorno agli altri blog (pochi e selezionati) con cui ho interagito in questi ultimi sette giorni, da loro.

alcuni sono oramai presenze fisse di questo appuntamento settimanale: 2. e 5. inerro.land, che non finisce di stupirci ed emozionarci con le sue foto della natura svedese e dei suoi abitanti; 4. Mădălina lu’ Cafanu, la più completa rassegna giornaliera di informazione politica internazionale e non; 7. mcc43, la rigorosa studiosa del mondo arabo, che fornisce una informazione preziosa sul tema; 8. gaberricci, col quale chiacchieriamo questa settimana di mummie ed ossari; e tre new entries, non tutte riuscite: 1. Paola Pioletti, col suo post sulla città della mia infanzia, Merano; 3. marisasalabelle; 6. wwayne, il critico cinematografico che è anche un narratore coinvolgente.

chi vuole e chi per caso non li conoscesse ancora, può risalire ai loro blog cliccando sui link qui sotto, ovviamente.

in fondo ci sta la solita pubblicità non so quanto riuscita ai post e ai video che sto dedicando al mio viaggio in Sri Lanka del 2004 sul mio blog bortoround; ma voglio anche aggiungere questa settimana i link alla pubblicazione delle foto del mio terzo viaggio in India del maggio-giugno 2006, pubblicate sull’altro blog corpus-zero.

. . .

8. gaberricci, Catacombe resistenti (Riflessioni parigine) October 15, 2021

corpus2020 October 15, 2021 at 6:46 am
ho una deformazione professionale irrisolta, mi rendo conto. finisco sempre col mettere il voto, almeno mentalmente. ma questa volta mi astengo, anche se lo indovini certamente.
.
Milano, Roma, Palermo, morti normali, e a Palermo anche mummie, come a Ferentillo, e spesso raccapriccianti.

ma poi anche ossari di morti in guerra: provincia di Mantova: ossario di Solferino, con i resti di 7mila soldati.
senza contare gli innumerevoli ossari dove le ossa o le mummie dei cadaveri non sono esposti.
una parte notevole di questi ossari è appunto legata alle guerre, soprattutto a quelle sentite come “giuste”. non mi vengono in mente ossari della seconda guerra mondiale, ad esempio, perché ce ne siamo vergognati.

in Cambogia, ossari dello spaventoso genocidio dei khmer rossi, sparsi qua e là in molti luoghi. sto cercando una foto, di una piccola edicola piena di ossa vicino a una pagoda in non so più quale paesino, oppure quella delle ossa nel fondo di una caverna dove i khmer rossi lanciavano i condannati a sfracellarsi, le ho ancora nella mente, ma mi accorgo di non avere scritto quasi nulla di quel viaggio del 2009…

gli ossari del memento mori, quindi, ma anche gli ossari che ricordano la bestialità umana.

gaberricci October 15, 2021 at 11:40 am
Ora che mi ci fai pensare, nella torre del castello di Soave, tra Verona e Vicenza, c’è una torre sul fondo della quale hanno trovato due metri di ossa di condannati a morte.

corpus2020 October 15, 2021 at 2:03 pm
e che dire dell’uso pre-napoleonico di circondare le chiese con i cimiteri?
è sopravvissuto in Tirolo, non toccato dalla rivoluzione francese, ma se ne trova tuttora uno così, ancora in funzione a Carvanno, in Valdagna, una valletta di fianco alle due che formano il comune in cui abito.
segnali di culture e civiltà che non separavano la vita dalla morte, ed erano molto più solide, perché non avevano paura della morte.

gaberricci October 15, 2021 at 5:35 pm
Ti invito a leggere quello che dice in merito il mio amico Ivan Cenzi.

corpus2020 October 15, 2021 at 7:22 pm
ok, l’autore di https://www.bizzarrobazar.com/, un sito che conosco vagamente (grazie a te), ma che non ho seguito particolarmente. comunque mi ci sono iscritto.
ma hai qualche indicazione più specifica o link?

gaberricci October 16, 2021 at 1:53 pm
Ah boh, non ricordo articoli specifici.

. . .

7. mcc43, Grigio governo in Tunisia 14 ottobre 2021

corpus2020 14 ottobre 2021 alle 8:45 PM
hanno il loro Draghi anche in Tunisia, vedo…

. . .

6. wwayne, Una brava ragazza 14 ottobre 2021

corpus2020 14 ottobre 2021 alle 20:06
hai uno stile fantasticamente scorrevole ed avvolgente ed è molto piacevole leggerti. sei un narratore nato, direi.
il passaggio dall’autobiografia alla recensione è costruito benissimo, però verso la fine del primo capoverso di questa ho mangiato la foglia, ahaha.

wwayne 14 ottobre 2021 alle 20:09
Le belle parole che hai speso per me mi lusingano profondamente, anche perché vengono da un blogger che stimo moltissimo a mia volta.
Ho adorato il tuo post su Robert Kennedy (anche per la grande ammirazione che nutro nei confronti di questo personaggio), quindi metto il link qua nel mio blog, nella speranza che lo apprezzino anche i miei lettori: https://corpus2020.wordpress.com/2021/10/08/sul-clima-pensarla-come-il-nobel-parisi-484/. Grazie mille per i complimenti e per il commento, e buon fine settimana!
: )

corpus2020 14 ottobre 2021 alle 20:15
🙂 e grazie!

. . .

5. inerro.land, Il gufo reale: le foto (parte 2) / The pictures of the eagle-owl (part 2) 14 ottobre 2021

corpus2020 14 ottobre 2021 alle 19:38
? perché io non vedo le foto?

corpus2020 15 ottobre 2021 alle 16:06
ops, ora le vedo…

inerro.land 15 ottobre 2021 alle 18:57
Strano non le vedevi, ma era un post programmato quindi non ho controllato subito.
Menomale che adesso è ok
👍🏻

– e sono davvero splendide, credetemi.

corpus2020 15 ottobre 2021 alle 16:12
per rimediare, ti segnalo questa iniziativa, organizzata da una mia amica, che mi ha fatto venire in mente quel che fai:

inerro.land 15 ottobre 2021 alle 18:58
Bell’iniziativa! Grazie Mauro

. . .

4. Mădălina lu’ Cafanu, POLITIX 14 ottobre 2021

corpus2020 14 ottobre 2021 at 20:29
scusami tanto se mi autopromuovo, ma questo post me l’hai suggerito tu!

Fort Detrick, USA: per l’origine del covid-19 guardate lì – 493

Mădălina lu’ Cafanu 14 ottobre 2021 at 20:46
Ciao! 😊
Da leggere ➡️ “I segreti delle armi biologiche americane”

corpus2020 14 ottobre 2021 at 21:28
al solito sei una miniera di notizie preziose. – continuerò a stuzzicarti, se permetti, se i risultati sono questi! 🙂

Mădălina lu’ Cafanu 14 ottobre 2021 at 21:31
Grazie ! Sono qui 😊

. . .

3. marisasalabelle, E ora, green pass per tutti 14 ottobre 2021

corpus2020 14 ottobre 2021 alle 12:35
sei chiarissima. temo che Draghi si sia fidato di quei bei ministri che ha: Brunetta, Orlando, Speranza, Gelmini.
appunto, i migliori…

corpus2020 14 ottobre 2021 alle 12:36
di suo ci ha aggiunto il decisionismo, ma il decisionismo applicato a decisioni sbagliate dove ci porterà?

commenti non ammessi, oppure cancellati: chissà?

. . .

2. inerro.land, Transizione / Transition 13 ottobre 2021

corpus2020 13 ottobre 2021 alle 18:16
a casa ho il quadro di uno sconosciuto pittore ottocentesco boemo che è assolutamente identico a questa tua foto. ne pubblicherò una immagine nel mio riepilogo settimanale fuoriblog, che ben conosci, così potrai giudicare anche tu.
ciao!

inerro.land 13 ottobre 2021 alle 18:18
Non vedo l’ora Mauro!
Grazie mille
😊🙏🏻

ed ecco la foto promessa: guardare le betulle nella parte destra del quadro.

. . .

.1. Paola Pioletti, Merano💜quanta bellezza! E bontà 🤪 10 ottobre 2021

corpus2020 11 ottobre 2021 alle 07:53
la città dove sono cresciuto, studiando il tedesco fin dalle elementari negli anni Cinquanta, mi emoziona sempre rivederla, anche soltanto in foto: è uno dei luoghi più belli d’Italia, ma direi anche del mondo tedesco… 🙂

Paola Pioletti 11 ottobre 2021 alle 09:13
Assolutamente sì!!! È un incanto

. . .

viaggio in Sri Lanka del luglio 2004, rivisitato questa settimana:

Aluvihara, l’inferno buddista (naraka) del tempio nelle rocce. 24 luglio 2004. Sri Lanka 89 – quando si poteva viaggiare. 171

ALUVIHARA, il tempio tra le rocce. 24 luglio 2004. luoghi 13 – quando si poteva viaggiare. 172

arrivo a Kandy il terzo giorno dell’Esala Peraera. 24 luglio 2004. Sri Lanka 90 – quando si poteva viaggiare. 173

Kandy, aspettando la processione la terza notte dell’Esala Peraera. 24 luglio 2004. Sri Lanka 91 – quando si poteva viaggiare. 174

. . .

ed ora foto e video del mio viaggio nell’India centrale del maggio giugno 2006:

[Hyderabad]. 29 maggio 2006 [foto]

[Hyderabad]. 30 maggio 2006 [foto]

[Warangal]. 31 maggio 2006 [foto]

[Telangana, Warangal]. 1 giugno 2006 [foto]

[Undavali]. 2 giugno 2006 [foto]

[Kondapalle, Vijayawada]. 3 giugno 2006 [foto]

[Hampi]. 4 giugno 2006 [foto]

17 commenti

        • è che io ho in mente l’originale! 🙂

          tra l’altro, questo quadro ha una storia davvero curiosa. ero appena diventato preside, nel 1985, e con una classe e una adorabile docente di inglese organizzammo una gita a Praga, allora il muro non era ancora caduto e c’era qualcosa di eroico nel farlo: perquisizioni sul vagone con guardie armate, richiesta di mazzetta dei ferrovieri nel viaggio di ritorno per farci uscire, ecc. ecc.
          la città era ferma agli anni Quaranta: era un viaggio nel tempo, oltre che nello spazio: case cascanti rette da sostegni di legno dappertutto, e ovviamente questo rendeva il viaggio bellissimo.
          girando con gli studenti per le vie del centro, da un rigattiere vedo questo quadro e me ne innamoro subito; non chiedeva molto e lo comperai all’istante. ma, al momento di metterlo in valigia, non ci stava! non sapevo che cosa fare; anche la collega insegnante aveva una valigia troppo piccola (e comunque troppo piena di acquisti suoi). non mi restò che chiedere il favore ad uno studente; ma poi passai tutto il viaggio fino alla frontiera in un’ansia incredibile, pensando al rischio che glielo trovassero perquisendolo: era proibitissimo portare fuori oggetti d’arte. l’insegnante aveva riempito la sua valigia di cristalli Boemia più moderni, ahaha. ma insomma, erano tutti occupati a chiederci una mazzetta (che mi rifiutai energicamente di pagare) e si dimenticarono le perquisizioni!

          Piace a 1 persona

            • ci penso, qualche volta, e per la verità avevo anche cominciato a scriverlo, ma poi mi fermo, perché dovrei scriverne troppi, ahah.
              comunque entro fine anno esce davvero il mio primo libro, ma di tutt’altro genere: la storia del paese dove abito adesso: Storia popolare di Provaglio Val Sabbia – titolo poi contestabile, perché fino a meno di un secolo fa i comuni erano due, di Sopra e di Sotto.

              Piace a 1 persona

                    • grazie della dritta.

                      stavo appunto pensando ad una soluzione di questo tipo, iniziando da qualche racconto di viaggio, e avevo provato a guardare su ilmiolibro.

                      Amazon l’ho guardata e mi sembra offra di meglio, effettivamente.

                      mi scoccia un po’ arricchire Bezos, indubbiamente, ma alla fine starò anche io dentro una logica economica, per forza.

                      Piace a 1 persona

                    • diciamo che a questo sto arrivando (con calma), ma prima mi sono proprio dovuto iscrivere ad Amazon.
                      a questo punto ho capito che, compilato il formulario per questo primo step, non doveva succedere altro; infatti, quando sono passato alla registrazione su Kdp sono stato riconosciuto!
                      e va be’, sono sempre piuttosto ostile e diffidente rispetto a queste iscrizioni, ma le condizioni che ho letto paiono davvero allettanti.
                      grazie della segnalazione, ovviamente. ritengo che anche tu abbia pubblicato usando questo strumento, vero?

                      Piace a 1 persona

                    • Sì, la ripubblicazione del mio primo romanzo è avvenuta con Amazon dopo esser caduto nella trappola delle case editrici 😉
                      Comunque ti posso assicurare che uno potrà anche avere qualche remora verso Amazon per la loro etica aziendale, ma hanno un customer service impeccabile
                      Vai tranquillo

                      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...