l’odio per gli ebrei: chi precorse Hitler in Germania – 528

«Esseri tanto disperati, cattivi, velenosi e diabolici fino al midollo sono questi ebrei, i quali in questi millequattrocento anni sono stati la nostra piaga, pestilenza, e ogni sventura, e continuano ad esserlo. Velenose, aspre, vendicative, perfide serpi, assassini e figli del demonio, che pungono e nuocciono in segreto, non potendolo fare apertamente.
In primo luogo bisogna dare fuoco alle loro sinagoghe o scuole; e ciò che non vuole bruciare deve essere ricoperto di terra e sepolto, in modo che nessuno possa mai più vederne un sasso o un resto. Bisogna allo stesso modo distruggere e smantellare anche le loro case, perché essi vi praticano le stesse cose che fanno nelle loro sinagoghe. Perciò li si metta sotto una tettoia o una stalla, come gli zingari. Bisogna portare via a loro tutti i libri di preghiere e i testi talmudici nei quali vengono insegnate siffatte idolatrie, menzogne, maledizioni e bestemmie. Bisogna proibire ai loro rabbini – pena la morte – di continuare a insegnare. Bisogna abolire completamente per gli ebrei il salvacondotto per le strade, perché essi non hanno niente da fare in campagna, visto che non sono né signori, né funzionari, né mercanti, o simili. Essi devono rimanere a casa. Bisogna proibire loro l’usura, confiscare tutto ciò che possiedono in contante e in gioielli d’argento e d’oro, e tenerlo da parte in custodia. A ebrei ed ebree giovani e forti, si diano in mano trebbia, ascia, zappa, vanga, conocchia, fuso, in modo che si guadagnino il loro pane col sudore della fronte.
Le boccacce degli ebrei non devono, da noi cristiani, essere considerate degne di nominare il nome di Dio in nostra presenza: chiunque lo senta da un ebreo, lo segnali all’autorità, oppure gli getti addosso sterco di porco, se lo vede, e lo cacci via. E su questo punto nessuno sia misericordioso e benevolo.
Io penso questo: se noi vogliamo rimanere immuni dall’empietà degli ebrei e non esserne partecipi, allora dobbiamo separarci e loro devono essere cacciati dalla nostra terra, che si ricordino della loro patria, come cani rabbiosi».

“Degli ebrei e delle loro menzogne” (Von den Juden und ihren Lügen, Wittenberg. Hans Lufft, 1543).

chi è l’autore?

e dov’è la cancel culture, adesso?

8 commenti

  1. L’ebreo era considerato, oltretutto, colpevole di deicidio. Però, a cercarle, troviamo delle dichiarazioni analoghe dei protestanti verso i cattolici, e viceversa… Precursori di Hitler sono stati anche gli scienziati del nord Europa che hanno teorizzato e applicato l’eugenetica, bisognerebbe ricordarlo a chi dice che la scienza non si può contestare a prescindere… La scienza non è neutra e non è innocente, dipende da chi la gestisce e come…

    "Mi piace"

    • essere in minoranza è sempre piacevole.

      io oltretutto credo di provenire da una famiglia ebraica nella notte dei tempi, ma forse neppure troppo: ho un bisnonno paterno di cui si favoleggiava che gestisse un banco dei pegni e il mio cognome è sospetto…

      Piace a 1 persona

        • verissimo: possiamo dire che il pensiero della maggioranza ha molto spesso ottime ragioni dalla sua parte, non ultima la garanzia di un quieto vivere, ma è ancora più sottoposto delle teorie scientifiche, secondo Popper, a rivelarsi falso ed essere sostituito da forme di pensiero radicalmente diverse.
          se questo è capitato a Tolomeo, Aristotele, ma perfino a Newton, figuriamoci per quel che pensa (a comando) la casalinga di Voghera.

          ed è una regola costante che le nuove forme di pensiero che diventano di maggioranza sono sempre state prima di una qualche minoranza.

          allora è meglio essere in minoranza? dipende dagli scopi che ci si propone, ma soprattutto dipende dalla minoranza che si sceglie di essere. perché la maggioranza è una sola, ma le minoranze sono tantissime, e solo una tra loro è destinata a vincere la lotteria della storia…

          (ma questo è un borforisma, fatto e finito, ahha. grazie di avermi spinto a scriverlo…)

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...