le sceneggiature – borforismi 118

.

il copione è sempre lo stesso, ma ogni nuovo interprete che viene chiamato a recitarlo ci si immedesima a tal punto da pensare che sia stato scritto per lui, anzi addirittura di essere lui a scriverlo.

è così che il personaggio diventa persona, anzi persone.

non una persona sola, infatti, come pensa ciascuna di loro, ma una sequenza di persone, solo leggermente diverse, ma sostanzialmente tutte uguali nella sceneggiatura della vita.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...