Angelo, 97. reblog 2011

Cor-pus

25 novembre 2011 venerdì  21:19

.

viene a trovarmi Tita, il figlio del mio professore di italiano al Liceo, proprio in quell’ufficio davanti al quale passavo 50 anni fa esatti, adolescente ginnasiale, e mi sembrava un antro tenebroso del potere.

allora al Ginnasio ci stava un preside paffuto e morbidissimo, un nucleo un poco obeso di dolcezza e comprensione, che ci lasciava del tutto indifferenti, tanto l’età adulta era una cosa così strana e misteriosa che c’era da dedicare poco tempo allo sforzo vano di comprenderla; prima dovevamo conoscere e imparare, poi avremmo fatto i conti, il mondo adulto e noi.

il preside, invece di punire, vezzeggiava, e se qualcuno veniva mandato laggiù al pianterreno sotto il porticato, il massimo che gli capitava era di sentirsi dire: “Dimmi, tesoruccio…”.

il prof. Bellini era l’antitesi di quel mondo di perdonanza quasi peccaminosa: era la dritta via fatta persona; la letteratura italiana…

View original post 746 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...