se questo è un medico… B come Bassetti. lo stupidario del covid, 15 – 555

non posso tacere quando sento un medico che dice: I no vax? Bisognerebbe mandare i carabinieri a prenderli a casa. però forse intendeva dire: casa per casa.

voi vi fidereste mai di un medico che vorrebbe mandarvi i carabinieri a casa perché rifiutate una cura che, allo stato attuale, è perfettamente facoltativa?

le televisioni intanto censurano il dibattito sull’efficacia dei cosiddetti vaccini; ed è di sicuro il momento giusto per farlo, visto che oramai si scoprono anche agli occhi degli sprovveduti e dei disinformati tutte le balle che su questi sieri complessivamente poco efficaci nel tempo sono state raccontate e ancora qualcuno sta cercando di far girare ancora.

sarà un caso se in questo momento nel mondo la pandemia sta rivelando i propri effetti peggiori proprio nei paesi occidentali che hanno impostato la lotta al virus sui vaccini a m-RNA imposti dall’America?

però i media, invece di diffondere informazione su questo, danno ampio risalto ad istigazioni all’odio, degradanti della professione medica, come questa di Bassetti.

si istiga all’odio contro i presunti untori, per nascondere le proprie responsabilità, evidentemente: non è una novità storica; nella peste del Seicento la Chiesa organizzava processioni per chiederne la fine, che moltiplicavano i contagi, e poi si dava la colpa a qualche disgraziato accusandolo di spargere il contagio e mandandolo alla forca.

. . .

i medici non sono affatto tutti uguali: ci sono medici generosi che credono nella loro professione come missionari laici del bene comune, medici affaristi, medici arroganti, medici fuori di testa, come in qualunque altra professione.

è un ingenuo chi si fida di un medico soltanto perché ha la laurea e il camice bianco (ultima attualizzazione del colore della veste dei sacerdoti egizi).

il medico io cerco di giudicarlo per quel che dice e quel che fa; e voi vi fidereste di un medico così?

cioè, voglio dire: andreste a farvi curare proprio da uno come lui?

io sinceramente sarei già molto diffidente a scegliermelo come medico di base.

. . .

e allora perché dovrei fidarmi di lui quando parla come infettivologo universale ed esperto di covid, solo perché è direttore di una clinica per le malattie infettive e tropicali?

uno che ha appena finito di cancellare dal suo curriculum pubblico di essere membro Membro del Global advisory board and International di numerose industrie farmaceutiche, tra cui la Pfizer.

c’era da vergognarsene, forse?

se se ne è vergognato, un motivo ci sarà, immagino.

16 commenti

  1. Che schifo… questo mi viene da dire.
    Intanto, due parenti di mia mamma, una donna sui cinquanta e il figlio di 20 anni, impauriti da questi “vaccini” hanno deciso di non farlo… ma poi è arrivata l’Immacolata e, visto che devono andare a trovare parenti qui al Sud, hanno decido di vaccinarsi… come si dice? Ci si vende per un piatto di maccheroni 😐

    Piace a 1 persona

      • Uuhh… è vero!
        E dovevi vedere la scena a cui ho assistito ieri. Ero un fila alla cassa del supermercato, quando una signora anziana, che stava alla cassa prima di me, ha cominciato a parlare di vaccini alla cassiera (questa aveva sui trenta). Ha chiesto se si fosse vaccinata e la ragazza ha risposto semplicemente “ho fatto la seconea dose, ma per la terza vorrei aspettare…”, apriti cielo! La signora anziana mi sembrava assoldata dal nostro caro Vincenzo De Luca, “no, no, ci si deve vaccinare, se no non si esce più da questo Covid!”. La cassiera è rimasta calma, nonostante la signora fosse alterata, tentando di spiegarle che lei non era contro i vaccini, però voleva aspettare un poco e poi alla fine è una scelta libera… e la signora continuana imperterrita tutta esaltata “mi sembri mia figlia! Io ora voglio fare la terza dose e lei è contraria. Ci dobbiamo vaccinare tutti! Bisogna farlo.”
        Volevo intervenire, ma poi mi son detta che non avrei risolto niente, le convizioni era radicate… almeno quanto lo sono le mie 😁 e non per sentito dire…

        "Mi piace"

        • qui la signora, infatti, pretendeva che la cassiera si vaccinasse per proteggere lei, non se stessa… 🙂

          e continua a credere la sciocchezza suprema ed oramai evidente che i vaccini possano porre termine alla pandemia.

          la cosa tragica di questa pandemia è il clima di odio reciproco che sta spargendo: sembra quasi impossibile discutere da posizioni diverse ammettendo che il problema ce abbiamo davanti è complesso e che nessuno di noi può avere delle certezze assolute.

          la paura che è stata sparsa toglie ogni serenità non solo alle parole, ma anche alle persone, il che è molto peggio; c’è gente che vive in un panico alimentato dai media e per prima cura, forse, dovrebbe staccare la spina e smettere di guardare la televisione.

          questa campagna terroristica a me pare quasi un crimine contro l’umanità.

          Piace a 3 people

          • Ben detto!
            Ci sono persone che ormai dentro non hanno più nulla tranne la propaganda che personaggi quali il caro BassOttO che difendono a spada tratta.
            Un cugino di mia mamma pareva stesse cominciando a ragionare (ha avuto il Covid e ha fatto una sola dose), forse perché, nel suo condominio, un ragazzo stava avendi problemi al cuore dopo il vaccino. E niente, a distanza di qualche settimana dai fatti che gli avevano riferito, stamattina si è alzato alle sette per la dose…

            È vero: un enorme crimine contro l’umanità mai visto prima…

            "Mi piace"

            • senza esagerare, timore e tremore (Kierkegaard) sono da sempre le categorie fondamentali attraverso le quali si esercita il potere e per sottrarsi al potere occorre vincere la paura: scoprire che può essere una tigre di carta, come diceva Mao.
              in passato si squartava la gente in piazza e la si bruciava viva, tanto per mostrare che cosa si rischiava ad opporsi; oggi le cose vanno un po’ meglio, ma quella che non è cambiata è la paura che la gente comune prova.
              anzi, di direbbe perfino che questa paura diventa tanto più grande quanto meno è concreta.

              Piace a 2 people

        • Farmacia, ero lì per prenotare tampone, donna davanti a me. “Io ho 72 anni ho fatto la terza dose e sto benissimo. Sono tutte baggianate quelle che dicono sui vaccini.”
          Poi esce e le tre farmaciste iniziano (devo dire con molta gentilezza) a cercare di convincermi che è meglio vaccinarsi che finire in terapia intensiva. Ho provato ad argomentare ma quando una delle tre ha accostato i no vax ai terrapiattisti ho dato forfait…

          Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...